ComuniCiclabili,
Civitanova di nuovo bandiera gialla

DUE RUOTE - Il sindaco Ciarapica: «Crediamo molto nelle potenzialità della rete ciclistica per promuovere il territorio e per la prima volta abbiamo adottato lo strumento del Biciplan, che segna un vero e proprio punto di svolta per il settore»
- caricamento letture

 

ATTESTATO_CIVITANOVA-MARCHEPer il secondo anno consecutivo, Civitanova conquista la bandiera gialla di Fiab ComuniCiclabili. Il vessillo è stato consegnato il 7 aprile al comune insieme al documento di valutazione in cui, oltre alle motivazioni, sono riportati utili suggerimenti per l’amministrazione locale in merito a scelte da intraprendere e interventi da attuare per migliorare nel tempo il livello di ciclabilità già raggiunto. Ogni anno, infatti, la Federazione italiana ambiente e bicicletta verifica lo stato di tutti i comuni in rete e rinnova il punteggio assegnato, adeguandolo ai passi compiuti dalla singola amministrazione. Civitanova conserva due “bike smile” alla luce della recente approvazione del Biciplan. Sono inoltre cinque le new entry che fanno salire a 161 i territori che hanno ricevuto il riconoscimento ideato dalla Fiab per accompagnare le amministrazioni locali verso scelte e politiche bike friendly.

PAGELLA-5-ED_CIVITANOVA-MARCHE-325x265«Siamo orgogliosi di aver ottenuto la seconda bandiera gialla del progetto Fiab ComuniCiclabili, riconoscimento della Federazione italiana ambiente e bicicletta che valuta il grado di ciclabilità dei territori – ha dichiarato il sindaco Fabrizio Ciarapica -. La nostra città è inserita in una rete in cui vivono undici milioni di italiani, più del 19% della popolazione. Abbiamo raccolto le indicazioni delle associazioni per attuare insieme lo sviluppo di politiche di mobilità ciclistica. Crediamo molto nelle potenzialità della rete ciclistica per promuovere il territorio e per la prima volta abbiamo adottato lo strumento del Biciplan, che segna un vero e proprio punto di svolta per il settore».

Il riconoscimento attribuisce ai territori un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di un’analisi oggettiva dei molteplici aspetti che interagiscono con la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile. Quattro, in sintesi, le aree di valutazione: mobilità urbana (ciclabili urbane/infrastrutture, moderazione traffico e velocità), governance (politiche di mobilità urbana e servizi), comunicazione, promozione e cicloturismo. La valutazione di quest’anno considera anche gli interventi previsti nel recente Decreto Semplificazioni come, ad esempio, il doppio senso ciclabile e le “strade ciclabili urbane” (cosiddette E-bis), oltre agli “itinerari ciclopedonali” (strade F-bis), che hanno una grande potenzialità in ottica pendolarismo e cicloturismo.

ciarapica-in-bicicletta-e1647596547501-325x167

Il sindaco Fabrizio Ciarapica in bicicletta

«Civitanova ha avviato il suo percorso di transizione bike friendly – conclude il sindaco Ciarapica -. Naturalmente la realizzazione delle strutture necessita dei tempi necessari previsti dagli enti pubblici, ma abbiamo lavorato ad una pianificazione dei collegamenti di strade urbane ed extraurbane, strumento fondamentale per far diventare i percorsi più sicuri e adatti a tutti».

Per maggiori informazioni: www.comuniciclabili.it.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni = 1