Violenze in famiglia,
arrestato un artigiano di 60 anni

SAN GINESIO - L'uomo è stato portato nel carcere di Fermo per reati commessi nel 2015. carabinieri hanno anche denunciato un 21enne alla guida della sua auto, positivo all’accertamento alcolemico
- caricamento letture

carabinieri-archivio-arkiv

 

Lesioni personali, minaccia e violenza privata oltre che guida in stato di ebbrezza: sono queste le accuse per cui un artigiano 60enne di San Ginesio è stato arrestato e trasferito al carcere di Fermo. I carabinieri della locale stazione carabinieri hanno eseguito un ordine di esecuzione di pena detentiva in regime di semilibertà emessa dalla procura del capoluogo maceratese.  L’uomo, già condannato per reati in ambito famigliare nel 2015, è condannato a due anni e sei mesi di reclusione. Non gli è stata concessa la messa in prova a causa di comportamenti antigiuridici avuti nel tempo, successivamente ai fatti oggetto della condanna. A Fermo sarà ammesso a lavorare in una ditta di movimento terra.

Durante i controlli del fine settimana i carabinieri del Radiomobile della compagnia di Tolentino hanno denunciato un 21 enne di Serrapetrona alla guida della sua auto,  risultato positivo all’accertamento alcolemico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =