Tumore raro a 10 anni,
Emanuela sarà operata a Parigi

POTENZA PICENA - La bimba è stata visitata all'Armand Trousseau dove i medici hanno dato l'ok per l'asportazione. In Italia Gaslini e Salesi avevano sconsigliato l'operazione
- caricamento letture

emanuela-bimba-10-anni-tumore-300x400

 

di Laura Boccanera

Una speranza sotto la torre Eiffel per la piccola Emanuela di Porto Potenza. Dall’ospedale Armand Trousseau di Parigi è arrivato l’ok per l’operazione del ganglioneuroma, il tumore benigno che affligge la bambina di 10 anni. Il verdetto ieri dopo una visita nella struttura francese, un collegamento avvenuto grazie ad un medico civitanovese che lavora a Parigi e che ha messo in contatto la mamma Daniela d’Eusanio con la struttura. Per i genitori è il riaccendersi della speranza dopo il no ricevuto dal Gaslini di Genova e dall’ospedale Salesi dove la piccola è in cura e che avevano consigliato invece il controllo periodico e l’asportazione parziale in caso di crescita. La difficoltà è infatti legata al fatto che il tumore ha inglobato due arterie e l’intervento è particolarmente delicato. Ma dalla struttura parigina la famiglia ha ricevuto rassicurazioni circa la riuscita dell’intervento dal momento che lo hanno già affrontato su altri soggetti di età pediatrica.

Per la mamma che aveva avviato anche una raccolta fondi su gonfundme è il ritorno alla vita: «Lunedì Emanuela è stata visitata dalla dottoressa francese, mio marito è andato con lei. E’ stata sottoposta ad una serie di esami come analisi, tac ed ecografia. I medici hanno detto che è possibile asportare completamente il tumore perché non coinvolge l’aorta come era sembrato dalla diagnosi precedente ma due arterie che portano il sangue a fegato e milza. Sarà coinvolto nell’equipe anche un chirurgo cardiovascolare esterno all’Armand Trousseau e alla fine abbiamo dato il nostro nulla osta per l’intervento – ha detto la mamma Daniela D’Eusanio – non sappiamo ancora quanto costerà l’intervento e se potrà essere coperto dal servizio sanitario nazionale, verremo informati il prossimo 9 maggio quando è stata fissata la visita pre ricovero prima dell’intervento vero e proprio previsto per giugno. Sono felicissima perché si tratta della fine di un incubo. In questi mesi la bambina continuava ad accusare continui mal di pancia e per noi ogni volta era una preoccupazione non riuscire a capire se erano legati alla crescita del tumore o semplicemente a dolori passeggeri. Intanto la campagna su gofundme va avanti e appena avremo il preventivo lo pubblicheremo sulla piattaforma, l’aiuto di tutti è fondamentale ora più che mai».

 

Tumore raro a 10 anni, la battaglia della famiglia per Emanuela



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =