L’Apm non ripristinerà le corse tagliate,
polemiche con i sindacati

MACERATA - Non torneranno i bus pomeridiani sulle linee di via Panfilo, della Pace e di Corneto: la decisione è stata comunicata ieri dall'azienda ai rappresentanti sindacali in un vertice ad alta tensione. Nessuna assicurazione sul futuro. La giustificazione della municipalizzata: aumento dei costi e metano +300%
- caricamento letture
Sferisterio_GiorgioPiergiacomi_FF-4-325x217

Giorgio Piergiacomi, ad dell’Apm

 

di Luca Patrassi

Nessun ripristino delle corse pomeridiane tagliate dall’Apm a Macerata con la motivazione della carenza di autisti. Ora che gli autisti ci sono, che non ci sono addetti alle prese con il Covid o costretti all’isolamento, l’Apm non intende ripristinare il servizio pomeridiano sulle line di via Panfilo, della Pace e di Corneto. Tensione e polemiche ieri sera nella riunione tra i vertici della Apm, la municipalizzata del Comune che si occupa anche di trasporti, e i delegati sindacali. Si sono confrontati i delegati di Cgil, Cisl e Faisa e i vertici dell’Apm rappresentata dal direttore Stefano Cudini, dal presidente Gianluca Micucci Cecchi e dall’amministratore delegato Giorgio Piergiacomi. Qualcuno ha anche imbastito una mini-caccia all’autore della «soffiata» che ha dato al capogruppo comunale del Partito Democratico Narciso Ricotta le informazioni utili a presentare una interrogazione sul tema in Consiglio comunale.

Ovviamente non è mancato il classico scaricabarile con il tentativo di addossare all’amministrazione comunale la responsabilità della situazione. Dal fronte dell’Apm comunque si è detto che c’è un problema di costi dietro al taglio di alcune corse poco utilizzate, si è detto (autore in questo caso l’amministratore delegato Giorgio Piergiacomi) che il metano è aumentato del 300%, ma nessuna indicazione è stata data sul ritorno alla situazione di normalità quanto al servizio bus erogato nel capoluogo. Altro elemento emerso è la scarsa sintonia operativa tra Comune e Apm che sembrano andare per conto loro senza evidentemente incontrarsi, cosa peraltro già riscontrata nella vicenda dei tamponi che alcune farmacie dell’Apm hanno iniziato a fare dopo mesi di polemiche e di sollecitazioni in Comune. La settimana prossima la questione delle corse tagliate approderà in Consiglio comunale, appunto per l’interrogazione presentata dal dem Ricotta, e sarà interessante ascoltare la risposta dell’assessore Laura Laviano.

Corse sospese dall’Apm, incontro con i sindacati Interrogazione di Ricotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =