Arte e inclusione:
taglio del nastro
per Remember me

MACERATA - Aprirà i battenti domani la mostra dei lavori della classe 3° F del liceo artistico "Cantalamessa" su progetto del professor Marco Cingolani
- caricamento letture
Sferisterio_FF-3-325x217

L’assessora Cassetta

Il comune di Macerata e il liceo Artistico Cantalamessa, presentano domani, venerdì 10 dicembre, alle 11, all’Info Point in piazza della Libertà, “Remember me – importante è ricordarsene”, un progetto che nasce all’inizio dell’anno scolastico 2020/2021 con gli studenti della classe 3° F dell’indirizzo design dei metalli, ed è il frutto di una riflessione attenta sulla natura dell’oggetto d’arte e sull’importanza dell’inclusione scolastica.
«Il progetto  – si legge in una nota – prende forma e si sviluppa interamente basandosi sulla rielaborazione grafica di un elemento naturale realizzato da uno studente affetto da autismo che diventa il riferimento principale nella produzione di gruppo per l’impostazione delle linee guida dell’intero progetto. E ciò a esemplare testimonianza di come la disabilità rappresenti anche un punto di vista originale, al quale tentare di avvicinarsi e dal quale partire, come in questo caso, per la creazione di oggetti dalle forme inattese, inusuali e sorprendenti. Il porsi dalla parte dell’altro diventa il necessario punto di partenza per ogni tipo di inclusione e l’intera collezione documenta un approccio differente e unico per il suo genere».

«Un progetto unico che dimostra la sensibilità e passione di un insegnante, in questo caso un raffinato artista, Marco Cingolani, che ha scelto di lavorare con la sua classe in un modo veramente inclusivo – ha commentato l’assessore alla Cultura e all’Istruzione Katiuscia Cassetta -. Insieme ai suoi alunni ci ha dimostrato che la poesia si nasconde dietro a ogni gesto artistico, espressione di un sentire unico che ci viene donato nell’esperienza in cui ci avviciniamo a un altro sentire, la visione dell’altro che diventa nostra ci emoziona e insieme la condividiamo. Complimenti ai ragazzi che hanno dimostrato una vera capacità di ascolto e di lavorare a un progetto nuovo».

«Il progetto rappresenta un’occasione importante per rovesciare la prospettiva rispetto ai portatori di disabilità e ci spinge a guardare il mondo con gli occhi di chi vive una condizione esistenziale unica – ha aggiunto l’assessore alle Politiche Sociali Francesca D’Alessandro -. Grazie al Liceo Artistico e ai docenti che hanno regalato a tutta la classe e a tutti noi un’esperienza inclusiva, stimolante e di
grande arricchimento».

«Il gioiello è un prodotto artistico che ha valore a prescindere dal materiale con il quale viene creato, è l’espressione concreta e tangibile di chi lo immagina e lo crea, è frutto del tempo, della sensibilità e della dedizione dell’artista che lo realizza – ha aggiunto il referente del progetto e docente del Liceo Cantalamessa Marco Cingolani -. Ogni opera d’arte può essere così considerata come un lascito, un dono verso l’altro che conserva e custodisce ogni aspetto del processo creativo, offrendo la possibilità di condividere il proprio sguardo sul mondo. Questa idea di visione condivisa conduce alla percezione del punto di vista dell’altro come risorsa, come opportunità che consente di scoprire nuovi modi di interpretazione del reale. Anche l’oggetto diventa così prezioso non per la materia di cui è composto ma perché è l’arte a dargli valore con un approccio poetico e artistico. Un ringraziamento ai docenti di sostegno che hanno contribuito alla realizzazione del progetto».
La collezione Remember Me – Importante ricordarsene, sarà aperta dal 10 dicembre fino al 31 gennaio 2022 ed è a ingresso gratuito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X