Risorse bonifica zone inquinate, Morgoni:
«la Regione Marche non accede ai fondi»

AMBIENTE - Il deputato del Pd attacca la Giunta Acquaroli: «È sconcertante che, in un territorio dove sono presenti numerosi siti industriali abbandonati e altri terreni contaminati, non abbiano segnalato alcuna situazione sulla quale intervenire»
- caricamento letture
Carancini_PD_FF-8-325x217

Il deputato Mario Morgoni

 

Risorse del Pnrr per bonificare zone inquinate, la Regione non presenta richieste. È quanto segnala il deputato del Pd Mario Morgoni, componente della Commissione Ambiente. Morgoni scrive in una nota stampa che «il decreto del Ministero della Transizione ecologica del 22 novembre scorso ha individuato l’elenco dei “siti orfani” (aree potenzialmente contaminate per le quali il responsabile dell’inquinamento non è individuabile o non provvede agli adempimenti previsti, ndr) da riqualificare sul territorio delle Regioni e delle Province autonome. Dal testo del provvedimento si apprende che la Regione Marche e la provincia autonoma di Bolzano, uniche eccezioni in tutto il territorio nazionale, non hanno individuato siti orfani da bonificare sul proprio territorio e quindi non hanno ritenuto di accedere ad una misura che prevede risorse complessive per 500 milioni di euro». Il testo del decreto è consultabile a questo link.

«È sconcertante – sostiene il deputato – che la Regione Marche, nel cui territorio sono presenti numerosi siti industriali abbandonati e altri terreni contaminati che devono essere risanati perché costituiscono un pericolo per la salute dei cittadini e per l’ambiente, non abbia segnalato alcuna situazione sulla quale intervenire. E dire che la transizione ecologica e la tutela dell’ambiente rappresentano una sfida fondamentale per il paese da qui ai prossimi anni. Se questa vicenda testimonia l’attenzione e l’interesse della Regione per il tema, bisogna dire che anche in questo caso gli orfani veri rischiano di essere i cittadini marchigiani, orfani di un governo regionale che non perde occasione per caratterizzarsi meritatamente come Cenerentola delle regioni italiane».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X