Minaccia di spaccare i denti alla ex,
messaggi e telefonate notturne:
patteggia un imprenditore

CORRIDONIA - L'uomo è finito sotto accusa per stalking alla ex compagna. Accusa e difesa hanno definito una pena di 1 anno e 4 mesi. Oggi l'udienza dal gup del tribunale di Macerata
- caricamento letture

stalking_2

 

Dalle minacce di tirarle l’acido, a quella di spezzarle i denti con una mazza da baseball, a numerose chiamate e messaggi. Sotto accusa davanti al gup Domenico Potetti del tribunale di Macerata è finito un 42enne che vive a Corridonia, titolare di un’azienda, che oggi ha patteggiato a 1 anno e 4 mesi. Finita la relazione che aveva con la compagna avrebbe iniziato a farle stalking. Nell’agosto dello scorso anno l’uomo si sarebbe presentato a casa della ex e dopo il rifiuto di lei a farlo entrare avrebbe preso a calci e pugni la porta, e avrebbe inviato alla donna numerosi messaggi e fatto chiamate anche durante la notte chiedendo di vedere i figli. Avrebbe inoltre inviato foto della casa della donna per mostrarle che si trovava sotto l’abitazione. Nella notte tra il 3 e 4 giugno avrebbe fatto alla ex delle velate minacce di morte, l’avrebbe insultata, dice l’accusa, e avrebbe inviato un video in cui affermava di avere preso un fuoco d’artificio che mostrata alla donna. In un altro episodio si sarebbe presentato a casa della donna suonando insistentemente il citofono e non ricevendo risposta avrebbe iniziato a mandarle messaggi chiedendo di vederla. In seguito l’avrebbe minacciata di farle del male, le avrebbe detto che avrebbe usato l’acido contro di lei e avrebbe poi inviato alla sorella dei messaggi minacciando che avrebbe buttato giù i denti alla ex convivente con una mazza da baseball. Oggi l’imputato ha patteggiato, è difeso dall’avvocato Sandro Giustozzi. La donna, che non si è costituita parte civile, è assistita dall’avvocato Manuela Costantini.

(Gian. Gin.)

*Il nome dell’imputato non viene inserito a tutela della vittima



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X