Attaccato da un cane randagio,
chiede 15mila euro al Comune

CIVITANOVA - Il sindaco Fabrizio Ciarapica questa mattina in tribunale a Macerata, è stato ascoltato come testimone su un episodio avvenuto l'estate del 2020 quando un uomo è stato morso al volto, ad un braccio e ad una gamba
- caricamento letture

 

comune-civitanova-marche-palazzo-sforza-650x487-1

Palazzo Sforza

 

Azzannato al volto, alla gamba e al braccio chiede un risarcimento danni da 15mila euro. C’era anche il sindaco Fabrizio Ciarapica questa mattina in tribunale a Macerata per una causa intentata da un uomo che la scorsa estate è stato aggredito da un cane di grossa taglia che girava libero nei pressi dello stadio di Civitanova. L’uomo a seguito di quell’aggressione era finito in ospedale con 20 giorni di prognosi per i morsi e le ferite al cranio, alle orecchie, agli avambracci e alla gamba sinistra e visto che il cane era probabilmente un randagio, la vittima ha intentato una causa per chiedere un risarcimento per il danno subito stimato in 15mila euro. Il sindaco questa mattina è stato ascoltato dal giudice per capire se la competenza in materia di randagi fosse del Comune o dell’Asur. Una volta stabilita la responsabilità sull’animale sarà l’ente ritenuto responsabile a dover pagare i danni.

(l. b.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X