“Università: per un Paese a prova di futuro”
Il commissario Paolo Gentiloni:
«Unicam gioiello in Italia ed Europa»

CAMERINO - Oltre al rettore Unicam e a diversi ministri, c'era anche l'ex premier Paolo Gentiloni al summit organizzato a Roma dalla Crui per parlare del ruolo degli atenei, anche in relazione alle misure del Pnrr
- caricamento letture
evento_crui_gentiloni_pettinari-3-650x433

Paolo Gentiloni

Anche il rettore Unicam Claudio Pettinari ha partecipato stamattina a Roma al convegno “Università: per un Paese a prova di futuro”, organizzato dalla Conferenza dei rettori delle università italiane con l’obiettivo di riposizionare l’Università al centro del dibattito pubblico quale forza propulsiva della ripresa economico- sociale, nonché definire il contributo che l’Università può dare alle diverse misure del Pnrr. Tra i relatori anche il commissario europeo per l’Economia Paolo Gentiloni, che nel corso del suo intervento ha espresso parole di apprezzamento per l’Università di Camerino, definendola «un gioiello di Università, una eccellenza non solo italiana, ma anche europea».
crui_pettinari_gentiloniGentiloni aveva avuto modo di apprezzare l’Università di Camerino anche in occasione della sua partecipazione quando ricopriva la carica di presidente del Consiglio, alla cerimonia di inaugurazione del 682mo anno accademico, la prima del mandato rettorale di Pettinari, tenutasi il 6 novembre 2017. Competenza, tecnologia e capitale umano i tre elementi imprescindibili dai quali partire per affrontare la stagione di riforme alle porte, che si tratti di digitale o di green, che si affrontino le tematiche legate al mondo del lavoro o alle grandi misure pensate per la riorganizzazione della pubblica amministrazione, della giustizia o della sanità. L’Università – fonte di conoscenza, luogo della ricerca, origine della futura classe dirigente – deve tornare al centro del dibattito pubblico, fattore abilitante per attuare cambiamenti trasversali. Un messaggio chiaro e un appello da parte del sistema accademico, unito come raramente accade, attraverso la voce degli oltre 80 rettori che fanno parte della Crui. Durante la pandemia, le Università hanno dimostrato di essere in grado di affrontare situazioni di crisi: si sono organizzate gestendo l’emergenza con determinazione e avendo ben chiari gli obiettivi da raggiungere per favorire la ripresa. Dopo i saluti del Presidente Crui e rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta, di Paolo Gentiloni, Commissario europeo per l’Economia, e di Carlo Bonomi, Presidente Confindustria, sono intervenuti alla tavola rotonda moderata da Bruno Vespa: Mara Carfagna, ministra per il Sud e la Coesione territoriale; Vittorio Colao, ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale; Cristina Messa, ministra dell’Università e della Ricerca; Maria Chiara Carrozza, presidentessa del Cnr; Carlo Messina, consigliere delegato e ceo di Intesa Sanpaolo; Luciano Floridi, professor of Philosophy and Ethics of Information Oxford, e Giovanni Brugnoli, vice presidente di Confindustria per il Capitale umano.

evento_crui_gentiloni_pettinari-1-650x433



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =