Cimitero, stanziati 300mila euro
per sistemare l’area
a ridosso della ferrovia

MACERATA - Piano di interventi pluriennale, a disposizione altri 100mila euro per un primo intervento che consiste nella manutenzione straordinaria delle strutture più vecchie ed è in fase di ultimazione la progettazione dell’ampliamento generale: costo 2 milioni di euro
- caricamento letture

 

cimitero

Da sinistra: Michele Crescimbeni, Giacomo Serafini, Gilberto Bravi, l’ispettore Giuseppe Battista, Gilberto Bravi, Claudio Coppari, il dirigente Danilo Doria, l’assessore Andrea Marchiori, Francesco Merelli e Irene Ruffini

 

L’Amministrazione comunale di Macerata ha avviato un piano di interventi pluriennale per restituire decoro e sicurezza al complesso del Civico Cimitero approvando il primo intervento di completamento e ampliamento che consentirà di sistemare l’area a ridosso della ferrovia con un investimento di 300mila euro. Sono inoltre stati stanziati 100mila euro per un primo intervento che consiste nella manutenzione straordinaria delle strutture più vecchie ed è in fase di ultimazione la progettazione dell’ampliamento generale con un importante investimento di due milioni di euro. A questi interventi si aggiunge anche la richiesta di indennizzo per danni sisma per un importo complessivo di due milioni e 300mila euro.

Le-nuove-divise-del-personale-di-servizio.-Da-sinistra-Crescimbeni-Serafini-Bravi-Coppari-Cappellacci

Le nuove divise del personale di servizio. Da sinistra Crescimbeni, Serafini, Bravi, Coppari, Cappellacci

Questa mattina l’assessore Andrea Marchiori e il dirigente del Servizio Cimiteriale, il comandante Danilo Doria, hanno consegnato al personale di servizio il nuovo vestiario. Nei giorni scorsi sono state eseguite opere di manutenzione ordinaria ai campi e viali, con il lavoro degli operai del cimitero, e sono stati avviati controlli sulla sicurezza e di contrasto al fenomeno di accattonaggio in prossimità dei cancelli d’ingresso. «Come annunciato a inizio mandato, abbiamo investito consistenti risorse economiche sulla manutenzione del cimitero come mai prima d’ora era stato fatto – ha commentato l’assessore Marchiori -. Accanto agli investimenti abbiamo avviato buone pratiche per rendere decoroso il luogo di culto e di rispetto che per noi rappresenta lo specchio di una città che cambia mantenendo viva la tradizione. Si tratta del primo step della programmazione pluriennale a cui seguiranno altre importanti iniziative perché sappiamo quanto i maceratesi hanno a cuore il luogo in cui riposano i propri cari. Al personale in servizio sia presso gli Uffici che al cimitero va il mio personale ringraziamento per la dedizione che quotidianamente mettono a servizio dei cittadini».

Il 2 novembre le cerimonie di commemorazione dei defunti- Alle 10 si terrà, officiata dal vescovo di Macerata Nazzareno Marconi, la messa solenne di commemorazione alla presenza delle autorità civili e militari e a seguire la deposizione dei cuscinetti, da parte del sindaco Sandro Parcaroli, davanti alle tombe degli ex primi cittadini di Macerata Ferdinando Lori, Otello Perugini, Elio Ballesi, Ireneo Vinciguerra, Arnaldo Marconi e Gianmario Maulo e delle corone al sacrario del cimitero. In caso di pioggia la messa si terrà presso la chiesa di San Giorgio. Alle 15, il vescovo officerà la messa solenne, aperta a tutta la cittadinanza, al cimitero. In caso di pioggia la messa si terrà presso la chiesa di Santa Maria delle Vergini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =