Nomadi digitali e smart village,
nuove prospettive per lo sviluppo
sostenibile della Marca Maceratese

CONVEGNO online organizzato da MaMa ed Expirit oggi alle 18. Tra i relatori figure di spicco della progettazione turistica per disegnare la destinazione del futuro
- caricamento letture

 

Cristian-Tava

Cristian Tava

Quinto appuntamento con il percorso di co-creazione della destinazione MaMa – Marca Maceratese, organizzato da Expirit per MaMa, la rete dei 55 comuni della Marca Maceratese. Oggi alle 18 è in programma la quinta tavola rotonda online di “Antifragile” per conoscere le nuove dinamiche del turismo ed aprire lo sguardo al futuro. L’evento, dal titolo “Nomadi digitali e smart village. Un’opportunità da non sottovalutare” vedrà un ricco panel di esperti e professionisti del settore offrire le proprie testimonianze, riflessioni e dati concreti sul fenomeno emergente della “workation” (l’unione delle due parole work + vacation), strettamente connesso allo stile di vita dei cosiddetti nomadi digitali, ossia di chi, sfruttando le tecnologie offerte dal mondo digital, lavora a distanza per i propri clienti o per il proprio datore di lavoro, senza essere legati a sedi fisiche. Così facendo, si può lavorare in remoto, e trascorrere alcuni periodi in viaggio, conducendo una vita, per l’appunto, nomade.

Matteo-Pompei-2-e1556098366217-325x245

Matteo Pompei

Numerosi i relatori di questo quinto appuntamento: da Federica Buffa, docente di economia all’università di Trento, a Matteo Pompei, sindaco di Monte San Martino, il primo borgo delle Marche a intraprendere la certificazione di comune “smart village”; da Berardino d’Errico, founder & ceo di Smartway, società specializzata in soggiorni di holiday working costituitasi a Montepulciano in Toscana, a Cristian Tava, presidente di Villaggio Saggio e promotore della rete di co-working nei borghi italiani Wise Coworking. L’evento sarà arricchito anche dalla presenza di Alberto Mattei, presidente dell’Associazione Italiana Nomadi Digitali, e di Luca Piras, co-founder & ceo di HQ Village, startup che punta a ripopolare borghi e territori unici in Italia promuovendoli come sedi aziendali diffuse, innovative e sostenibili.

Alessandra-Baldelli

Alessandra Baldelli

Un confronto di altissimo livello che offrirà in 60 minuti uno spaccato della situazione attuale e preziosi spunti di riflessione, che potranno essere approfonditi con interventi e domande dal pubblico. Grande attesa per la presentazione in anteprima di un’iniziativa interamente Made in MaMa, introdotta da Emanuele Frontoni, professore dell’università Politecnica delle Marche, Pierluigi Milantoni (Altovalore), Giordana Camerata e Alessandra Baldelli (We Ar) e Tommaso Ruffini, assessore al turismo di Potenza Picena. Il percorso, dedicato agli amministratori locali, agli operatori dell’accoglienza turistica, agli studenti e a tutti gli appassionati di MaMa, nasce proprio dalla volontà di coinvolgere la comunità locale in un processo di vera e propria co-creazione della Marca Maceratese come destinazione sostenibile ed inclusiva, capace di valorizzare i singoli sforzi degli attori del territorio. Tutti gli eventi sono trasmessi in diretta sulle pagine facebook di MaMa – Marca Maceratese ed Expirit e sul canale you tube di MaMa – Marca Maceratese, dove è possibile visionare gli scorsi appuntamenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X