Marcia da Assisi a Loreto
per i ragazzi di Omphalos

IN CAMMINO - 155 chilometri in 7 soste e due giorni di cammino per sensibilizzare alla raccolta fondi per l'autismo. La solidarietà di Massimo Pedersoli fa tappa nel maceratese
- caricamento letture

 

Massimo-Pedersoli

Massimo Pedersoli

 

Camminare fa bene alla vita, spesso anche a quella degli altri. E’ il caso di Massimo Pedersoli, 35enne che ha fatto della marcia per la raccolta fondi per le associazioni una missione di vita tramite la sua organizzazione Walking for Charity. Stavolta il suo cammino toccherà anche il maceratese nell’Assisi Loreto e la finalità è una raccolta fondi per Omphalos l’associazione che sostiene le famiglie con figli autistici. In particolare le risorse saranno incanalate nel progetto “Siamo grandi!” per la creazione di laboratori specifici per lo sviluppo e l’ampliamento delle abilità spendibili nel mondo del lavoro. L’itinerario scelto è una “classica” dei cammini solidali con partenza da Assisi ed arrivo a Loreto. La partenza è prevista per  giovedì 21 da Assisi per giungere a Loreto mercoledì 27 ottobre. In totale percorrerà circa 155 km con sette tappe che toccheranno quindici comuni, due in territorio umbro e undici in quello marchigiano: Assisi, Spello, Foligno (Colfiorito), Serravalle del Chienti, Muccia, Camerino, Serrapetrona (Lago di Caccamo) Belforte del Chienti, Tolentino, Treia (Chiesanuova), Macerata, Montelupone, Potenza Picena, Recanati, Loreto. In ogni comune Massimo farà una breve sosta per salutare associazioni, famiglie Omphalos e tutti quelli che lo vorranno salutare e ringraziare per il suo grande impegno. Omphalos è un’organizzazione di volontariato marchigiana nata nel 2008 per iniziativa di un gruppo di genitori di bambini presi in carico presso il centro autismo età evolutiva di Fano, divenuta nel tempo punto di riferimento importante per le famiglie toccate da questa disabilità. Si impegna ad elaborare progetti di vita pensati per le specifiche necessità di ogni singolo soggetto coinvolto nell’esperienza dell’autismo, per assicurargli serenità presente e futura. Si adopera per offrire servizi come assistenza alla didattica ed all’attività sportiva, opportunità di inserimento nelle realtà produttive sia pubbliche che private, assistenza legale, compartecipazione nell’utilizzo di servizi già esistenti attraverso forme di volontariato con il coinvolgimento diretto delle famiglie. Da anni l’associazione è sostenuta dall’impresa sociale I bambini delle fate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X