Esine e Civitanova,
il gemellaggio tocca quota 50

FESTEGGIAMENTI per l'anniversario che ricorre quest'anno dalla firma del sodalizio fra le due Avis cittadine. Per l'occasione un week end di appuntamenti nel comune bresciano
- caricamento letture

 

gemellaggio-scuole-esine

Un momento del gemellaggio nel 2018 con le scuole

 

Sono passati 50 anni dallo storico gemellaggio fra l’Avis di Civitanova e quella di Esine, un’occasione di comunione di intenti che si è allargata a numerose realtà della città (con la Croce verde e con le scuole, oltre che fra i due comuni) sancendo un legame fortissimo con i “cugini” lombardi che si rinnova ogni anno attraverso gli appuntamenti del Natale e della Pasqua quando arrivano, a Civitanova a Dicembre, e a Esine ad aprile, delegazioni delle proprie città. E allora un anniversario così “tondo” non poteva non venire festeggiato adeguatamente e per l’occasione sabato 18 e domenica 19 si svolgeranno, nel comune bresciano, due giornate celebrative dell’unione. L’importante ricorrenza vedrà la partecipazione del sindaco Fabrizio Ciarapica e del presidente del consiglio comunale Claudio Morresi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, e di una delegazione dell’Avis civitanovese presieduta da Chiara Cesaretti. Il programma delle manifestazioni si aprirà sabato 18 con i saluti ufficiali delle autorità e con la premiazione degli “Avisini” benemeriti. Bortolo Baiocchi, responsabile Aido della Valgrigna, illustrerà l’agenda anno 2022 “Del dono e della solidarietà”. Per le ore 19.30 è programmata una serata conviviale, a cui seguirà alle ore 21.30 un concerto organizzato in onore della fondazione dei sodalizi. Il programma di domenica 19 prevede il corteo e la sfilata per le vie del paese, con la deposizione di una corona d’alloro al Monumento dei Caduti ed alla lapide degli “Avisini” defunti. Durante il percorso ci sarà una sosta nel parco “Donatori del Sangue”, abbellita dal simbolo della pace “L’ulivo del Gemellaggio”, donato dall’Avis di Civitanova. «E’ una vera gioia poter di nuovo celebrare il nostro gemellaggio in presenza, dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia – ha dichiarato il Sindaco Ciarapica – Le misure anti-contagio ci hanno impedito di ricongiungerci fisicamente, ma per fortuna la tecnologia ci ha aiutato a tenerci in contatto come tradizione, in coincidenza con il Natale e la Pasqua. Il gemellaggio con Esine, grazie alle Avis locali dura da 50 anni: un connubio nato spontaneamente che si è arricchito sempre di più negli anni investendo i Comuni e recentemente la Croce Verde. Il gemellaggio, che ci onora, ha apportato benefici comuni e vicendevoli e questa storica unione ci fa sentire più forti e più sicuri soprattutto in un periodo molto difficile quale quello attuale».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X