L’emozione di Camila Giorgi:
«Una delle giornate più belle,
avevo bisogno di continuità»

TENNIS - La 29enne nata a Macerata dopo il successo più importante della carriera: «Sono davvero felice, questa settimana ho espresso un gioco bellissimo, con tutte partite complicate e di altissimo livello»
- caricamento letture

 

Camila-Giorgi-Montreal

Camila Giorgi si gode il successo di Montreal (foto Federtennis)

 

di Michele Carbonari

Dopo il successo di ieri al Wta 1000 di Montreal (leggi l’articolo) potrebbe iniziare una nuova era nella carriera di Camila Giorgi.

Camila-Giorgi-Montreal-4-325x217

(foto SuperTennis Tv)

La 29enne tennista nata a Macerata ieri sera ha scritto una pagina indelebile della sua storia sportiva, mettendo in bacheca il titolo più importante della propria carriera. Nel pieno della maturità è riuscita a trovare quella costanza che le è mancata in passato e che ora la lancia come numero uno italiana, 34esima nel ranking mondiale. Le lacrime e la commozione dopo il punto vincente e decisivo contro la ceca Karolina Pliskova, poi l’incredulità e un certo imbarazzo nel gestire i momenti post vittoria, dovuto certamente alla grande emozione. Poche le parole pronunciate ai microfoni internazionali e poco il tempo dedicato ai fotografi e alle telecamere. Qualche scatto e subito se ne va con la coppa e con il mazzo di fiori, ma viene richiamata e fatta tornare sul podio per ulteriori foto e godersi il magico momento. Un palcoscenico che la Giorgi merita e al quale speriamo dovrà abituarsi. Gli occhi della ribalta del tennis femminile italiano sono su di lei, la seconda azzurra a vincere un Wta 1000 (dopo Flavia Pennetta nel 2004), il primo in Canada.

Camila-Giorgi-Montreal-1-325x232

(foto Federtennis)

«Penso che oggi (ieri, ndr) è una delle giornate più belle – confessa Camila Giorgi alla Gazzetta dello Sport -. Questa settimana ho espresso un tennis bellissimo, con tutte partite complicate e di altissimo livello. Secondo me è stata una prova importantissima e fondamentale. Sono veramente felice che sia capitato questa settimana anche perché giocare in uno stadio di nuovo con il pubblico è stato fantastico. È completamente un’altra cosa, i tifosi mi hanno supportato in una maniera bellissima – conclude la 29enne nata a Macerata -. È un ranking diverso che è quello che cercavo da tempo, avevo solo bisogno di continuità. Quindi sono solamente felice».

Fra i primi a complimentarsi con lei, il presidente del Coni Marche, Fabio Luna. «È una grande gioia rivedere Camila al top della forma, la sua vittoria vale tantissimo dal punto di vista tecnico-atletico ma insegna molto anche al pubblico e a tutti gli sportivi marchigiani, offrendo un esempio in termini di determinazione, spirito di sacrificio e voglia di mettersi costantemente in gioco. La sua vittoria è un meritato successo per l’intero movimento tennistico locale, guidato da Emiliano Guzzo, a cui rinnovo la mia gratitudine».

 

Camila-Giorgi-Montreal-2

(foto Federtennis)

Camila-Giorgi-Montreal-3

(foto Federtennis)

 

Superba Camila Giorgi, regina di Montreal



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X