Martina Teodori muore a 22 anni
«Aveva una buona parola per tutti»

APPIGNANO - La ragazza era ricoverata nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Macerata. Il funerale si terrà domani nella chiesa parrocchiale Gesù Redentore. Il ricordo del sindaco Mariano Calamita e della Meridiana che racconta la sua esperienza al canile
- caricamento letture
martina-teodori

Martina Teodori

di Leonardo Giorgi

Lutto ad Appignano per la morte della 22enne Martina Teodori. La ragazza è scomparsa ieri nel reparto Rianimazione dell’ospedale di Macerata, dove nelle ultime settimane era stata ricoverata in seguito a un peggioramento della sua salute, condizionata da patologie pregresse. Martina lascia la mamma Patrizia, il papà Massimo, il fratello Pierfrancesco, gli zii, tutti i parenti e gli amici. I funerali della giovane si terranno domani (lunedì 12), alle 16,30 nella chiesa parrocchiale Gesù Redentore di Appignano.

«Era una ragazzina molto conosciuta in paese – spiega il sindaco Mariano Calamita, profondamente addolorato per la scomparsa -. Aveva una parola per tutti e tutti avevano una parola per lei. Anche quando ha partecipato ai centri estivi per i bambini organizzati dal Comune, lei aveva piacere di stare in mezzo alle persone e tutti la ricordano con affetto. Negli ultimi tempi le siamo stati vicini, così come alla sua famiglia. Abbiamo cercato di poter fare ognuno un gesto di solidarietà. Ora ci stringiamo tutti intorno ai suoi familiari e per questo oggi sono voluto andare a rendere omaggio alla famiglia e portare in nome del Comune e dei cittadini un gesto di vicinanza al centro funerario di Macerata». La ragazza, che aveva studiato all’istituto Garibaldi di Macerata, ha lasciato un bel ricordo in quanti l’hanno conosciuta. L’ex collaboratore scolastico, Alessio Spurio, la descrive come «una ragazza solare, sensibile, con un bellissimo sorriso e che si faceva volere bene da tutti». Parole di cordoglio anche dai tanti conoscenti che in queste ore la ricordano sui social. «Una triste e improvvisa notizia che non avrei voluto sentire. Condoglianze ai genitori e un saluto affettuoso a te, Martina» scrive Daniela Governatori di Appignano. «Quanto mi dispiace, non ci sono parole» commenta Ketti Rango. «Fai buon viaggio piccolo angelo», la dedica di Fabiola Silvi.

Un ricordo anche dal canile di Macerata: «Non ci sono molte parole per accettare e commentare la tragica notizia della scomparsa di Martina. Meridiana tutta e in particolare tutti gli operatori e volontari impegnati presso il canile comunale di Macerata è profondamente addolorata. Al canile, infatti, Martina, per circa 6 mesi negli anni 2017-2018 aveva svolto un progetto di scuola alternanza-lavoro. Martina amava gli animali e in particolar modo i cani, non aveva paura di loro e loro sapevano di non doverla temere. Nei primi giorni di frequentazione al canile, di passaggio vicino ad un cane di taglia grande, la nostra coordinatrice Tiziana Giannoni si affrettò subito ad avvisarla di fare attenzione, ma lei la guardò un pò incredula e per tutta risposta si buttò letteralmente sul collo di quel cane, senza alcun timore e con tanto affetto. A fine progetto Martina e la sua mamma Patrizia adottarono anche un cucciolo del canile, il piccolo Magic; il nome per il cane era stata Martina a sceglierlo. Un saluto speciale a Martina da parte di tutti noi ma soprattutto dai suoi amici a quattro zampe e un abbraccio di cuore alla mamma Patrizia e alla famiglia tutta».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X