Pestaggio al Donoma,
assolto un 44enne

CIVITANOVA - Un uomo di Tolentino era sotto accusa davanti al Gup del tribunale di Macerata per lesioni e tentata violenza privata. L'accusa aveva chiesto 3 anni e 3 mesi
- caricamento letture
ingresso-donoma-civitanova-FDM

Ingresso al Donoma

 

Botte alla discoteca Donoma di Civitanova, assolto un 44enne di Tolentino. L’uomo era finito sotto accusa insieme ad altre due persone, per le quali il procedimento è corso separatamente. Il pm Rosanna Buccini contestava a Latini un fatto del 4 gennaio 2017. L’uomo era accusato, appunto insieme ad altre due persone, di aver preso a schiaffi, pugni e calci un 50enne di Fano, causandogli lesioni guaribili in 40 giorni. Una seconda contestazione era quella di tentata violenza privata: perché avrebbero detto al 50enne, dopo averlo picchiato: «se ci denunci ti ammazziamo». Il 50enne alcuni giorni dopo aveva fatto comunque denuncia in questura. In seguito al pestaggio erano state anche emesse tre misure cautelari, per Latini era stato disposto l’obbligo di dimora nel comune di residenza. Oggi il gup Giovanni Manzoni, del tribunale di Macerata, ha assolto il 44enne, difeso dall’avvocato Luciano Maria Bora. Il pm aveva chiesto la condanna a 3 anni e 3 mesi.

 

Pestaggio alla discoteca Donoma: un arresto e due misure cautelari

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X