Un parco per il “Grande Torino” (Foto)

TOLENTINO - Nel 72esimo anniversario della strage di Superga il sindaco Pezzanesi e l'amministrazione hanno ricordato le vittime intitolando a loro nome il giardino tra piazzale Beato Angelico e via Santa Rita da Cascia. Presenti tifosi provenienti da Pollenza, Macerata e Camerano
- caricamento letture
grande-torino-intitolazione-5-650x488

La cerimonia al “Parco Grande Torino”

 

Il 4 maggio cade il 72esimo anniversario della tragedia di Superga e non a caso proprio oggi a Tolentino viene intitolato un parco al “Grande Torino”, la cui leggenda non è solo l’orgoglio di una città e dei tifosi granata, ma è patrimonio di un Paese, l’Italia, e di chiunque ami il calcio.

grande-torino-intitolazione-4-325x244

Pezzanesi insieme a due giovani tifosi granata

La città di Tolentino rende omaggio al “Grande Torino” con l’intitolazione di un nuovo parco cittadino, che si trova tra piazzale Beato Angelico e via Santa Rita da Cascia. Il sindaco Giuseppe Pezzanesi, con tutta l’amministrazione comunale e insieme a tanti tifosi del Torino, ha onorato le vittime di Superga con l’affetto, con la gratitudine e con il rispetto che meritano. A scoprire la stele che ricorda tutti i caduti di Superga, oltre al primo cittadino, tanti giovani tifosi provenienti anche da altri comuni tra cui Pollenza, Macerata e Camerano. Tra gli amministratori presenti il vicesindaco Luconi, gli assessori Gabrielli (che ha fortemente voluto questa intitolazione), Pezzanesi e Colosi, i consiglieri Crocenzi, Gattari, Prioretti e per il comitato di quartiere il vicepresidente Gobbi e il componente Ferranti.

grande-torino-intitolazione-3-325x244

Un frammento dell’ala dell’aereo che cadde il 4 maggio del 1949

È stata una cerimonia semplice ma molto partecipata, erano presenti anche le rappresentative di alcune squadre giovanili e della prima squadra del Tolentino, con il vicepresidente Mario Lazzari e l’allenatore Paolo Biciuffi e lo storico presidente del Torino club di Tolentino Norberto Longhi, insieme alla figlia Vania, che ha ricordato le vittime di Superga e che ha anche portato una installazione con un frammento dell’ala dell’aereo che cadde il 4 maggio del 1949, donata dalla mamma dei fratelli Ballarin caduti proprio con il “Grande Torino”. Al termine della manifestazione, due giovanissimi tifosi, indossando la maglia “granata” del Toro hanno letto i nomi e cognomi delle vittime di Superga che sono state omaggiate con un sentito e prolungato applauso.

grande-torino-intitolazione-2-650x488

grande-torino-intitolazione-1-488x650



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X