Molestie alla vicina di casa
durante un passaggio in auto:
condannato a 4 anni e 2 mesi

SENTENZA - Sotto accusa per violenza sessuale un 60enne che avrebbe toccato nelle parti intime una ragazza di 18 anni
- caricamento letture

stalking-v-sessuale-minore-pedofilia-hard

 

Ragazza palpeggiata dal vicino di casa mentre sono in auto, questa l’accusa per un sessantenne che è stato condannato a 4 anni e 2 mesi per violenza sessuale. Il processo si è chiuso oggi al tribunale di Macerata. La vicenda che veniva presa in esame dai giudici del collegio (presieduto da Roberto Evangelisti) risale al 24 dicembre del 2017. Quel giorno, dice l’accusa, sostenuta dal pm Enrico Barbieri (che oggi ha chiesto 5 anni e 4 mesi per l’imputato), un 60enne che vive in un comun dell’entroterra, aveva dato un passaggio ad una ragazza di 18 anni, su vina di casa. Mentre erano in auto il 60enne, dice l’accusa, avrebbe all’improvviso iniziato a palpeggiare la ragazza, toccandola nelle parti intime. Appena era riuscita a scendere dall’auto la 18enne aveva raggiunto la madre e le aveva raccontato quello che era accaduto. La ragazza aveva denunciato l’accaduto. Sentita nel corso del processo, aveva confermato i fatti. L’imputato è difeso dall’avvocato Michela Splendiani. La difesa aveva sottolineato una discrepanza nelle testimonianze di madre e figlia (una diceva che le molestie sarebbero avvenute con l’auto ferma, l’altra con la vettura in movimento). L’imputato ha sempre negato di aver molestato la ragazza.

(Gian. Gin.)

***

A tutela della vittima, per non consentirne l’identificazione, non viene indicato il nome della persona imputata nè vengono precisati dettagli sul comune dove i fatti sono avvenuti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X