Meno marciapiede e più strada,
al via il cantiere fino a metà agosto

CIVITANOVA - Partono lunedì i lavori in via Leonardo Da Vinci. L'obiettivo è allargare la carreggiata per favorire il passaggio dei mezzi pesanti che transitano nell'area portuale
- caricamento letture
via-da-vinci

Via Leonardo Da Vinci

 

Nuovo cantiere a Civitanova, restyling marciapiedi anche per via Leonardo da Vinci alle spalle dell’area portuale, verranno rimpiccioliti per allargare la strada. Partono lunedì 26 aprile, i lavori per la riqualificazione dei marciapiedi lato est di via Leonardo da Vinci, opera che rientra tra gli interventi e le competenze legati al porto marittimo, che la Regione Marche ha trasferito al Comune. Ad eseguire la nuova pavimentazione, previa demolizione delle sovrastrutture esistenti, è la ditta “Impresa Calzolari srl” di Macerata. Il marciapiede verrà ridotto nelle dimensioni al fine di poter permettere l’allargamento del piano viabile e quindi garantire una migliore fruibilità da parte dei mezzi pesanti che svolgono servizio nell’ambito dell’intera area portuale. La pavimentazione finale dei marciapiedi sarà in asfalto. L’ufficio tecnico comunale ha provveduto all’elaborazione del progetto esecutivo pari a 250mila euro che sarà finanziato esclusivamente con le risorse del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il cantiere lavorerà per tutta l’estate e il termine ultimo dei lavori è previsto per il giorno 16 agosto. Al momento non è stata prevista la chiusura della strada per i lavori. Il cantiere ridurrà temporaneamente i posti auto collocati in adiacenza ai tratti di marciapiede oggetto di demolizione. «Contestualmente alla riqualificazione di via da Vinci – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Ermanno Carassai – si procederà alla sistemazione dei marciapiedi perpendicolari alla sede viaria, per la sistemazione definitiva di via Duca Degli Abruzzi e Vicolo Venere in pietra naturale tipo quarzarenite. L’intervento è particolarmente importante e rientra nella riqualificazione del centro urbano e del borgo marinaro, zona strategica per tante attività legate al commercio e alla pesca, per la quale era fondamentale un’opera di risanamento».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X