Rapine, spaccio e incendi:
scatta la sorveglianza speciale

CIVITANOVA - Il giovane è stato fermato dalla polizia insieme alla compagna. Dopo i controlli è emerso che era sottoposto ad una misura legati a reati commessi tra la nostra provincia e quella di Fermo
- caricamento letture

Volante-di-notte-1-con-stemma-400x243

 

 

Lesioni personali continuate, furti aggravati in concorso, furti in abitazioni, incendi, danneggiamenti a seguito di incendio, furti aggravati, ricettazioni, rapine, risse, danneggiamenti, violazioni delle norme sulle armi, porto abusivo d’arma, resistenze a pubblico ufficiale, minacce, atti persecutori, violazioni del Foglio di via obbligatorio, interruzione di pubblico servizio, guida senza patente, guida in stato di ebbrezza, spaccio di sostanze stupefacenti. Una sfilza di reati contestati ad un giovane poco più che ventenne residente nel Fermano e che sarebbero stati compiuti sulla costa fermana e maceratese nell’arco di dieci anni. Il giovane è finito in carcere più volte ma ha continuato la sua “carriera” insieme anche ad altri complici e spadroneggiando, dice la questura di Fermo, anche in zone interne delle due province, inseguito e denunciato dal personale della polizia e dei carabinieri. La Divisione anticrimine della Questura di Fermo ha proposto ed ottenuto che il giovane venga sottoposto alla misura della Sorveglianza speciale. Ma il ragazzo, appena conosciute le decisioni della magistratura ha cercato di evitare di essere sottoposto a quelle misure. Fino a quando è stato fermato a Civitanova mentre era in auto con la compagna. Gli agenti del commissariato nel corso di un controllo hanno deciso di portarlo negli uffici per ulteriori accertamenti. E’ così emersa la misura cui doveva essere sottoposto. Inoltre la compagna è stata trovata con della cocaina (e denunciata per spaccio). La misura prevede che il giovane resti a casa negli orari notturni e rimanga nel comune di residenza dal quale potrà allontanarsi solo se autorizzato. Deve inoltre presentarsi periodicamente all’ufficio delle forze di polizia e sottoposto ad una ulteriore serie di limitazioni efficaci per impedirgli di proseguire le sue condotte criminali pericolose per la sicurezza della popolazione.

In giro a Civitanova: multata una coppia del Fermano, la donna trovata con cocaina

Giovane ‘sorvegliato speciale’: ora deve restare in casa e trovarsi un lavoro, giro di vite sulla sicurezza a Lido Tre Archi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X