Lube-Trento, la sfida si rinnova:
all’Eurosuole gara 3 della semifinale

VOLLEY - Cucinieri in campo domani alle 17 a Civitanova, la situazione è di 1-1. Simon: «Siamo una famiglia e tutti uniti riusciamo a superare gli ostacoli più complessi»
- caricamento letture
Trento-Lube-25-325x217

L’ultimo match a Trento

 

Il testa a testa della semifinale scudetto tra Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino torna all’Eurosuole Forum nel giorno di Pasqua: domenica 4 aprile (ore 17, diretta Eleven Sports e Radio Arancia) va in scena Gara 3 della serie al meglio dei cinque match. La situazione è attualmente sull’1-1. Giovedì, alla BLM Group Arena in Gara 2, i cucinieri di Gianlorenzo “Chicco” Blengini hanno riscattato la beffa della partita d’esordio imponendosi sui gialloblù di Angelo Lorenzetti in tre set. Nel primo parziale il braccio di ferro si è spezzato solo nel finale con vittoria 25 a 23, mentre al rientro in campo Juantorena e compagni hanno messo alle corde i rivali creando una distanza di sicurezza che si è rivelata fondamentale quando i padroni di casa sono cresciuti in precisione sfiorando la clamorosa rimonta e cedendo 25 a 23. Nel terzo set ottima gestione del sestetto marchigiano, capace di lasciare Trento a 17 punti. Una prova solida di tutti i reparti con il servizio e la difesa come elementi cardine di una vittoria esterna fortemente voluta. L’obiettivo dei campioni del mondo è riproporre la stessa cattiveria agonistica tra le mura amiche nel giorno di Pasqua, forti della forma più brillante di Luciano De Cecco e Yoandy Leal, che stanno recuperando le energie gradualmente, e con il capitano Osmany Juantorena che a Trento ha dimostrato di poter gestire il fastidio alla mano destra. Chi vincerà la sfida dell’Eurosuole Forum potrà giocare per il passaggio del turno nel successivo match infrasettimanale. Gara 4 è in programma mercoledì 7 aprile (orario e programmazione da definire). Nell’altra serie di Semifinale Perugia ha già vinto due partite contro Monza, che in Gara 3 proverà a riaprire il discorso. «In Gara 2 abbiamo alzato il livello sconfiggendo una grande squadra nel suo palazzetto – dice Robertlandy Simon, centrale Lube – La battuta ci ha permesso di esprimere il nostro gioco migliore esaltando attacco e muro, ma anche la difesa è stata tanta roba. Ora siamo concentrati sul match di Pasqua. Come ho già ripetuto in passato, la Lube è una famiglia e tutti uniti riusciamo a superare gli ostacoli più complessi. A furia di allenarci, chi era stato fuori per Covid sta recuperando la forma. Domenica dobbiamo avere in campo la stessa carica tirata fuori a Trento perché tra due grandi squadre l’approccio può fare la differenza. Dobbiamo continuare così e mettere in difficoltà i nostri rivali, tutti grandi giocatori. Non faccio più di tanto caso ad ace, primi tempi e colpi personali, ciò che conta è aiutare la squadra». In gara 2 di semifinale il sestetto di Lorenzetti è sceso in campo alla BLM Group Arena con Giannelli in cabina di regia per la bocca da fuoco Abdel-Aziz, al centro Lisinac e l’ex bandiera biancorossa Podrascanin, di mano Michieletto e Lucarelli, nel ruolo di libero Rossini. Nel secondo set Kooy è partito in banda al posto di Michieletto. Nell’arco del match sono entrati De Angelis e Sosa Sierra. «Dopo la sconfitta in tre set di Gara 2 – commenta Ricardo Lucarelli, schiacciatore Trento – dobbiamo essere bravi a cambiare la nostra mentalità e ripartire a testa alta, perché le prime due partite della serie raccontano che se riusciamo a tenere bene in ricezione possiamo giocarci le nostre carte sino in fondo. Possiamo ovviamente fare meglio, si riparte dall’1-1».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X