Addio a Luciano Romanelli,
storico benzinaio di Tolentino
«Una perdita incolmabile»

LUTTO - Aveva 63 anni e da tempo lottava contro un male. Lascia la moglie Serenella e il figlio Mattia, che ha ricordato: «Potrei stare ore a scrivere quello che sei stato per me». Il sindaco Pezzanesi: «E' stato un uomo, un padre e un lavoratore esemplare e resterà per sempre nel cuore di tutti noi». Il funerale domani alle 10 nella basilica di San Nicola
- caricamento letture
luciano-romanelli_censored

Luciano Romanelli

 

Una terribile notizia ha sconvolto l’intera comunità di Tolentino per la prematura scomparsa di Luciano Romanelli, storico benzinaio deceduto questa mattina all’età di 63 anni. L’uomo, tolentinate, gestore di una stazione di riferimento nel centro cittadino nei pressi del Piazzale Europa, era un personaggio unico, amato e stimato da chiunque. Il suo carattere gioviale e sempre pronto alla battuta assieme alla sua professionalità, facevano di lui un uomo dalle grandi doti umane. Stava lottando contro una grave malattia affrontata con la tenacia e forza d’animo che l’hanno sempre contraddistinto, ma che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Attaccatissimo al suo lavoro era sempre lì, nel suo distributore situato nel cuore cittadino, dal mattino presto alla sera. Una presenza costante, un punto di riferimento per la collettività pronto a regalare un sorriso a chiunque si trovasse a passare di lì. «Da ragazzi siamo stati anche compagni di scuola – ricorda commosso il sindaco Giuseppe Pezzanesila morte di Luciano è una notizia sconvolgente, una perdita incolmabile. E’ stato un uomo, un padre e un lavoratore esemplare e resterà per sempre nel cuore di tutti noi. In questi ultimi terribili giorni – aggiunge il primo cittadino che era legato a Luciano Romanelli da una profonda amicizia – è restato lucido sino alla fine senza mai perdere il suo proverbiale buonumore. Nonostante tutto ci aveva inviato un messaggio destinato ai suoi amici più cari dicendo “continuo a lottare e se va tutto bene andiamo a cena e pago io”. Il mio abbraccio più profondo e sincero va sua moglie Serenella e suo figlio Mattia». Ed è proprio suo figlio Mattia, profondamente legato al padre Luciano, a dare la terribile notizia della scomparsa di suo papà con un post su Facebook.  «Stamattina te ne sei volato in cielo. Abbiamo passato gli ultimi giorni insieme tutti e tre, io che ti dicevo forza babbo che ce la fai e tu che mi dicevi certo che gliela faccio tra qualche giorno esco. Potrei stare ore a scrivere quello che sei stato per me, questi ultimi giorni in cui sapevo che mi avresti lasciato ho cercato di fare di tutto per farti stare sereno, ma credo che il giorno più bello è stato ieri, gli ultimi quindici minuti insieme, quando ti ho fatto la barba e quando ti ho abbracciato e ti ho detto: babbo ti voglio bene. Ora babbo mio riposa in pace evidentemente lassù dove sarai ora avevano bisogno di un benzinaio e di una persona onesta e corretta come lo eri tu». Parole toccanti e commoventi quelle scritte dal figlio, abbracciate da centinaia di messaggi di cordoglio e vicinanza arrivati da tutta la cittadinanza ancora incredula. I funerali, curati dall’impresa funebre Corvatta, avranno luogo domani alle 10 nella basilica di San Nicola partendo dalla Sala del Commiato Terracoeli di Tolentino.

(Fra. Mar.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X