Schianto a Cesolo, due feriti

SAN SEVERINO - L'incidente intorno alle 9,30, una Toyota Rav4 si è ribaltata dopo lo scontro con una Citroen Berlingo. Le persone coinvolte trasportate in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Macerata
- caricamento letture

 

incidente-cesolo-2-650x488

I soccorsi sul posto

 

Incidente a San Severino, due feriti al pronto soccorso. E’ successo intorno alle 9,30 all’inizio del centro abitato di Cesolo, poco prima dell’incrocio per il cimitero, sulla provinciale 502 Cingolana in viale Santa Margherita.

incidente-cesolo-10-325x214

L’auto ribaltata

Immediati i soccorsi, sul posto oltre agli operatori dell’emergenza che hanno prestato le prime cure del caso alle persone rimaste coinvolte, due delle quali hanno rifiutato il trasporto, anche i vigili del fuoco di Tolentino e la polizia locale di San Severino che si è occupata dei rilievi del caso. Secondo una prima ricostruzione sembrerebbe che un fuoristrada Toyota Rav4, per sorpassare un autocarro Isuzu P75 del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti del consorzio Cosmari, abbia invaso la corsia opposta scontrandosi quasi frontalmente con una Citroen Berlingo che sopraggiungeva, per poi ribaltarsi. Due le persone trasportate in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata, il conducente del Berlingo in codice giallo e quello al volante del Rav4 in rosso per la dinamica dell’incidente. Quest’ultimo non dovrebbe essere in pericolo di vita. A dare supporto alla Polizia Locale, giunta sul posto con tre pattuglie, anche gli operai dell’Anas. I conducenti dei tre veicoli sono stati sottoposti all’esame alcolemico.

(Servizio aggiornato alle 11,42)

 

 

incidente-cesolo-4-650x443

incidente-cesolo-1-1-650x465

incidente-cesolo-2-1-650x437

incidente-cesolo-3-1-650x435

 

incidente-cesolo-5-650x438

incidente-cesolo-6-650x478

 

 

incidente-cesolo-3-488x650

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X