Avvocato chiede rinvio
perché in quarantena
ma poi si presenta in tribunale

MACERATA - Il legale, Massimo Di Bonaventura, era in isolamento fiduciario. Una volta visto al palazzo di giustizia si è creato un allarme. Della vicenda è stata interessata la procura. «Credo sia nato tutto da un equivoco, se fossi stato positivo non sarei certamente uscito. Stamattina ho ricevuto l’esito del secondo tampone ed era negativo così come il primo»
- caricamento letture

Tribunale_Riapertura_FF-2-650x434

 

di Gianluca Ginella

Avvocato manda la richiesta di rinvio dell’udienza perché si trova in quarantena fiduciaria, poi si presenta in tribunale: allarme questa mattina al palazzo di giustizia di Macerata dopo che qualcuno si è accorto della presenza del legale dopo aver visto che chiedeva il rinvio. L’avvocato, Massimo Di Bonaventura, che è negativo al Covid, ha spiegato di aver ritirato la richiesta di rinvio (formalmente, legittimo impedimento), perché risultato negativo anche ad un secondo tampone il cui esito gli era stato comunicato questa mattina presto, prima di andare in tribunale. «Di certo se fossi stato positivo non mi sarei presentato, credo ci sia stato un fraintendimento in cancelleria».

di-bonaventura-2

L’avvocato Massimo Di Bonaventura

Di quanto accaduto è stato interessato il presidente del tribunale facente funzioni, il giudice Roberto Evangelisti, che in quel momento stava celebrando un’udienza collegiale, e anche gli uffici della procura. Procura che svolgerà gli accertamenti del caso (al massimo si tratterebbe di una violazione amministrativa) e potrebbe inviare una relazione all’Asur per quanto accaduto. Sta di fatto che questa mattina si è creato un allarme in tribunale dopo che l’avvocato è stato visto in giro negli uffici nonostante il legittimo impedimento che aveva inviato perché in quarantena fiduciaria. Il legale, su quanto successo, spiega: «I legittimi impedimenti li ho inviati una settimana fa, perché ero in isolamento fiduciario, avevo già fatto un tampone ed ero negativo, positivo non sono mai stato. Oggi mi finiva la quarantena, mi è arrivato l’esito di un secondo tampone ed era negativo, e sono partito per andare in tribunale per ritirare un certificato urgente. Ho anche detto ad un collega di far ritirare il legittimo impedimento che avevo presentato perché stamattina ho ricevuto l’esito del tampone che, ripeto, è negativo. Ho poi chiesto al collega di sostituirmi in udienza e farà il processo al posto mio. Domani ho due udienze a Macerata, nel caso mi porterò dietro l’esito dei tamponi».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X