Elezioni Porto Recanati,
Pd e M5S verso l’alleanza
«Nuovo corso per la città»

L'ANNUNCIO di Montali, segretario dem e Pigini, portavoce dei grillini dopo un summit. Confluirebbero nel progetto anche le civiche Upp e Alternativa Civica «ed eventuali altre forze che si possano ritrovare in un ambiente programmatico condiviso. Un modello che possa ridare ai cittadini quella fiducia nelle istituzioni»
- caricamento letture
massimo-montali

Massimo Montali

 

«Una più intensa collaborazione tra le forze politiche presenti in Consiglio comunale che si richiamano ai valori del centrosinistra, da svilupparsi nell’ultima parte dell’attuale consiliatura, è stato l’oggetto di un incontro tra il Pd ed il Movimento 5Stelle di Porto Recanati». A dirlo Massimo Montali, segretario Pd di Porto Recanati e Sauro Pigni, portavoce M5s cittadino, che firmano una nota congiunta.

 

dibattito-candidati-sauro-pigini-porto-recanati-3-400x267

Sauro Pigini

«Nel corso dell’incontro svoltosi in un clima di assoluta cordialità e franchezza sono stati affrontati anche alcuni aspetti relativi alla possibilità che alle prossime elezioni comunali possa essere presentata una lista comune tra il Pd, il Movimento 5Stelle, la lista civica Upp, la lista civica Alternativa Civica ed eventuali altre forze che si possano ritrovare in un ambiente programmatico comune – spiegano Montali e Pigini -.  Un progetto aperto anche ad una sostanziale presenza di singoli cittadini come a rappresentati di organizzazioni operanti nel sociale, nella cultura e nell’economia. Un progetto aperto al mondo giovanile come a quello dei senior. Tutto un mondo con cui formulare un programma che, partendo dai valori di uguaglianza, giustizia e solidarietà propri e presenti nella società portorecanatese, possa avviare quel processo di rinnovamento morale, culturale, sociale, ambientale ed economico della città. Un modello che possa ridare ai cittadini quella fiducia nelle istituzioni, che pone un vincolo ben preciso nei confronti di quelle forze che, se pur rappresentanti di realtà esistenti, non convergono in quegli ideali europeistici e di libertà da sempre punti di riferimento delle forze politiche che intendono dar vita al nuovo corso per Porto Recanati». Montali e Pigini, a nome delle rispettive forze politiche, hanno anche inviato un messaggio di buon lavoro al presidente Draghi auspicando che «le esigenze delle piccole e medie aziende e quelle del mondo dell’artigianato, del commercio e del turismo, ossature portanti dell’economia marchigiana, vengano tenute nella giusta considerazione nell’attività del suo Governo», concludono.

 

 

Elezioni a Porto Recanati, Giampaoli tra i papabili in corsa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X