Croce verde, ecco 4 nuove ambulanze:
«Gesti di generosità anche dalla Cina»

CIVITANOVA - I mezzi sono stati acquistati grazie a numerose donazioni di privati e dal Banco Marchigiano. I veicoli sono stati dedicati ai civitanovesi, al trust Carla Pepi, ai volontari e agli autisti e all'istituto di credito
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
croce-verde-civitanova-8-650x434

Le quattro nuove ambulanze mentre vengono scoperte

 

di Laura Boccanera (foto di Federico De Marco)

Quattro nuove ambulanze per la Croce verde di Civitanova. Un “poker” di donazioni frutto della solidarietà di tanti civitanovesi e non solo e del Banco Marchigiano che da sempre collabora con l’ente benefico, con l’acquisto di mezzi di soccorso. In una giornata baciata dal sole si è svolta in piazza XX Settembre a Civitanova l’inaugurazione delle nuove quattro ambulanze, mezzi di ultima generazione capaci di autosanificarsi, con spazi divisi fra paziente e cabina di guida. La pandemia ha cambiato profondamente comportamenti e modi di vivere, ma non l’affetto e la vicinanza nei confronti della Croce verde che proprio in questo periodo deve alle donazioni dei privati la possibilità di svolgere con tranquillità il proprio lavoro.

croce-verde-civitanova-7-650x434

Taglio del nastro simbolico del sindaco Fabrizio Ciarapica

E per l’occasione la presidente Elisabetta Biagiola ha voluto dedicare ciascuna delle nuove ambulanze: la prima è dedicata alla cittadinanza, ai cittadini di Civitanova, un’altra ai volontari che con il loro tempo consentono di prosperare, agli autisti e infine all’istituto di credito. Il presidente del Banco marchigiano Sandro Palombini ha ricevuto una targa come ringraziamento della vicinanza e del finanziamento. Targhe sono state donate anche al sindaco Fabrizio Ciarapica in rappresentanza della cittadinanza, ai militi volontari e agli autisti.

croce-verde-civitanova-elisabetta-biagiola

Elisabetta Biagiola, presidente della Croce Verde

«Inaugurare quattro ambulanze è un fatto del tutto eccezionale – ha detto la presidente Elisabetta Biagiola – in quest’anno abbiamo sentito un affetto speciale, abbiamo ricevuto donazioni davvero da tutti, commuove la generosità di chi ha donato anche due sole mascherine sapendo che ne avevamo bisogno. Abbiamo ricevuto donazioni da chiunque, anche dalla Cina e oggi con quei contributi siamo in grado di rinnovare il parco mezzi riuscendo così a rispettare la legge che impone la sostituzione una soglia di percorrenza e a poter continuare a offrire il nostro servizio. Questi nuovi mezzi sono all’avanguardia, capaci di auto sanificarsi oltre il normale processo che viene effettuato dagli operatori. Il personale lavora in sicurezza con un interfono fra il vano autisti e il vano sanitario e tutte sono equipaggiate. Ma il ringraziamento più grande va a tutti i volontari, di tutte le croci che abbiamo voluto riunire qui oggi in questo giorno di festa». Parole di elogio del volontariato sono state espresse anche dal sindaco Fabrizio Ciarapica: «oggi il volontariato dà dimostrazione di tutta la sua capacità, la Croce verde è un ente che ha più di 100 anni, ho avuto l’onore di conoscere molti dei suoi presidenti, voglio ricordare il fondatore Ruggero Bartolucci, e poi Fabio Morresi, Cesare Bartolucci e oggi Elisabetta che ha dato un ulteriore slancio». Dopo lo scoprimento delle ambulanze e il taglio del nastro le quattro ambulanze hanno effettuato una sfilata con le sirene in tutta la città con un itinerario che partito da piazza XX Settembre ha toccato il lungomare nord, Fontespina, Civitanova Alta, porta Marina, via Costamartina, Santa Maria Apparente, San Marone, il quartiere Risorgimento, via Aldo Moro, viale Vittorio Veneto, corso Matteotti, corso Umberto e ritorno in piazza XX settembre e in sede.

croce-verde-civitanova-5-650x488

croce-verde-civitanova-4-650x418

croce-verde-civitanova-2-650x434

croce-verde-civitanova-9-650x488

croce-verde-civitanova-3-650x409

croce-verde-civitanova-6-650x488

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X