Cingoli 1848 si ferma,
appuntamento al 2021

LA RIEVOCAZIONE STORICA si sarebbe dovuta tenere dal 17 al 19 luglio. Garantita però una serata ottocentesca che si svolgerà domenica 2 agosto nel giardino della biblioteca comunale
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
cingoli-1848-9-325x183

Cingoli 1848

 

Il Coronavirus ferma la rievocazione storica Cingoli 1848. La manifestazione annuale si sarebbe dovuta svolgere dal 17 al 19 luglio. «Notevoli sono le difficoltà organizzative strettamente legate alle disposizioni governative che non permettono lo svolgimento in pieno della nostra manifestazione – ha commentato Michela Sbergamo, presidente del sodalizio cingolano – quindi d’intesa con l’amministrazione comunale si è pensato di ridurre al minimo l’evento con l’organizzazione di una serata ottocentesca». Molte erano le idee in cantiere sin dallo scorso anno in vista del fatto che il 2020 avrebbe segnato il decennale del torneo tra terzieri denominato “Castrvm Cingvli”, unitamente alla trentaduesima edizione della Rievocazione. «Il tutto sarà allestito al meglio e con rinnovati forza e slancio nel 2021» precisa la presidente Sbergamo. Il consiglio direttivo, in collaborazione con gli assessorati comunali al Turismo e alla Cultura, l’Accademia “Labiena”, il Teatro “Liolà” e l’associazione musicale “Giuseppe Cerquetelli”, sta mettendo a punto il programma della serata ottocentesca che si svolgerà domenica 2 agosto alle 21 nello spazio dell’Hortus meditationis della biblioteca comunale. L’incontro sarà animato da musica, letture, coreografie danzanti sul tema della moda dell’ottocento. L’ingresso sarà gratuito e consentito alle persone nel rispetto delle vigenti norme governative inerenti la sicurezza. «Quanto deciso ha provocato molta sofferenza – conclude Sbergamo – ma non si poteva fare diversamente essendo la nostra manifestazione composta da giochi di squadre tra ragazzi e bambini, cortei storici, serata popolana, galà di danze storiche e soprattutto presenza di un notevole pubblico che non può rispettare le necessarie distanze di sicurezza. Avremmo così perduto il senso della festa e dello stare insieme».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X