La professoressa Donati
appende le chiavi al chiodo:
«In palestra mancherà la tua voce»

PENSIONE - Dopo tanti anni trascorsi ad educare generazioni di ragazze e ragazze, l'insegnante di educazione fisica termina il suo percorso all'Istituto "Leonardo Da Vinci" di Civitanova
- caricamento letture
pensione-patrizia-donati

La professoressa Patrizia Donati

La professoressa Patrizia Donati passa il testimone e libera la cattedra, godendosi da settembre il meritato riposo dopo tanti anni trascorsi ad educare generazioni di ragazzi e ragazze delle superiori. Termina la sua carriera di docente di educazione fisica al liceo delle scienze applicate dell’Istituto “Leonardo da Vinci” di Civitanova, dove ha trovato un ambiente stimolante e sereno e dove ha instaurato in pochi anni un ottimo rapporto con colleghi, alunni ed alunne. Ha svolto sempre il suo lavoro con passione e dedizione, dimostrandosi un’insegnante preparata e trasmettendo ai suoi studenti e studentesse non solo sapere e conoscenza, ma anche i valori importanti della vita veicolati attraverso lo sport. Sempre attenta alle esigenze dei suoi alunni ed alunne, non ha lasciato mai indietro nessuno. Instancabile e grintosa, in molti la ricorderanno alle prese nell’organizzazione di settimane bianche, uscite scolastiche di orienteering e rafting o gare di istituto in molteplici discipline.

pensione-patrizia-donati-1-325x282

Il bowling con il liceo di Civitanova

Nei tanti anni passati all’Ipsia di Corridonia, insieme ai suoi colleghi, ha allenato e preparato squadre di studenti e studentesse, che hanno raggiunto importanti traguardi collezionando medaglie e trofei in tanti sport, come atletica leggera, corsa campestre, pallamano, pallavolo, calcio, nuoto, sci e pallacanestro. È riuscita a trovare spazio anche per sport spesso meno praticati, generando negli alunni e nelle alunne grande interesse ed entusiasmo, come per il rugby, il bowling o il badminton: le sue squadre, infatti, sono state le più temute sui campi da gioco. Per lei quest’anno scolastico termina senza “terzo tempo” e senza poter salutare personalmente la sua seconda famiglia, la scuola, nel cui forte potere educativo e formativo ha sempre creduto. I suoi familiari hanno tenuto a farle un augurio per questo nuovo periodo che si aprirà: «Siamo sicuri che a settembre la tua voce squillante mancherà a molti nei corridoi, nelle aule e nella palestra. Prof, ora nuove avventure ti aspettano. Buona meritata vacanza».

pensione-patrizia-donati-2-650x382

La professoressa con alcuni dei suoi alunni che si allenavano a badminton



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X