facebook twitter rss

“Caro amico ti scrivo”,
raccolti fondi
per “Musica in reparto”

TREIA - Successo per lo spettacolo de "I sette in condotta" e per il progetto di musicoterapia all'interno di Oncologia a Macerata
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
59 Condivisioni

 

 

La più bella musica italiana e la raccolta fondi per il progetto di musicoterapia denominato “Musica in reparto”, fortemente pensato per realizzare un impianto di filodiffusione e corsi di musicoterapia nel reparto di Oncologia dell’ospedale di Macerata. Queste le tematiche principali della serata che si è svolta al teatro comunale di Treia durante lo spettacolo “Caro amico ti scrivo” del brioso gruppo locale “I Sette in condotta” che ha riscosso un notevole successo. L’iniziativa, promossa dall’Assessore alla cultura del Comune di Treia Luana Moretti assieme al dottor Alberto Brambatti, è nata per portare ai pazienti maggiore serenità e per rendere più confortevole ed accogliente il reparto, prevedendo la realizzazione di un impianto di filodiffusione e l’acquisto di casse acustiche per allietare il momento della terapia.

Grazie alla collaborazione del Comune di Treia con la band, specializzata in musica italiana che spazia da Zucchero a Baglioni, il teatro ha visto gli spettatori che, oltre ad aver ballato i grandi classici italiani, hanno generosamente contribuito a questa splendida e benefica iniziativa, che non finisce qui. Visto il consenso riscontrato sia dallo spettacolo musicale che dall’iniziativa “Musica in reparto”, seguiranno ulteriori serate in altri teatri per continuare la sensibilizzazione sul tema e per continuare la raccolta fondi. In attesa degli ulteriori appuntamenti con i prossimi spettacoli, l’Amministrazione Comunale, il vice sindaco David Buschittari e l’assessore alla Cultura ringraziano le persone che hanno contribuito alla realizzazione della serata, in particolare I Sette in condotta, Alessandro Melchiorri, il primario Nicola Battelli, il dottor Umberto Torresi, la caposala Beatrice Venanzetti, i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario del reparto di Oncologia dell’ospedale di Macerata, la Proloco di Treia e lo sponsor Luciano Sileoni.

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X