Bimba morta a Servigliano,
la famiglia si era trasferita da Treia

TRAGEDIA - La piccola ha perso la vita a causa del rogo dell'abitazione in cui viveva con i genitori e la sorellina piccola. Fino a settembre avevano abitato nel Maceratese
- caricamento letture
incendio-casa-servigliano

I vigili del fuoco a Servigliano per spegnere l’incendio

 

La bambina morta nel rogo della sua abitazione, a Servigliano, si era trasferita con la sorella e i genitori nel comune del Fermano lo scorso settembre: prima la famiglia viveva a Passo di Treia. Nel centro Maceratese avevano vissuto per circa un anno e mezzo.

Poi la famiglia si era trasferita a Servigliano, in un piccolo appartamento dove questa notte si è consumata la tragedia. Intorno alle 3, per cause in corso di accertamento, si è scatenato un incendio nell’abitazione dove vive la famiglia, in via Circonvallazione Clementina 138. Il rogo è partito dalla cucina dell’abitazione. In quel momento in casa c’erano le due bambine (di 6 e 4 anni) con la mamma, 37enne, mentre il padre, operaio di 41 anni, era fuori. La donna quando si è accorta dell’incendio si è alzata e ha portato fuori una delle bambine, quella più piccola. Non è però riuscita a rientrare per salvare la bimba più grande che, secondo quanto si qui ricostruito, è morta a causa delle esalazioni dell’incendio. Le indagini sono coordinate dalla procura di Fermo per fare luce su quanto è accaduto questa notte e per definire l’esatta dinamica con cui si sono svolti i fatti.

 

Appartamento in fiamme nella notte: muore una bambina, in salvo mamma e sorellina



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X