facebook twitter rss

Auto fuori controllo in A14,
drammatico schianto:
un morto e due feriti

TRAGEDIA all'alba in autostrada, nel tratto tra Civitanova e Loreto-Porto Recanati all'altezza dell'Hotel House. A perdere la vita il 69enne Antonio Rizzo, che era alla guida di un'Audi Q5. Suo figlio trasportato al pronto soccorso e un altro passeggero ricoverato a Torrette
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
775 Condivisioni

 

L’auto finita fuori strada

 

Tragico schianto all’alba sull’A14, nel tratto tra Civitanova e Loreto in direzione di Ancona. Un’Audi Q5 sbanda e finisce fuori strada, muore il 69enne alla guida, Antonio Rizzo di Gallipoli, feriti altri due uomini che viaggiavano con lui. Uno di loro è stato trasportato a Torrette, si tratta di un 65enne, P. A., che  in prognosi riservata. Il figlio del conducente, Mino di 37 anni, è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Civitanova. La famiglia Rizzo è molto conosciuta a Gallipoli per via dell’attività di venditori ambulanti.

Antonio Rizzo

L’incidente è avvenuto intorno alle 5 al chilometro 248+500 dell’autostrada, all’altezza dell’Hotel House di Porto Recanati. Le cause sono in corso di accertamento da parte della polizia stradale, ma da una prima ricostruzione di quanto accaduto il conducente ha sbandato e perso il controllo dell’auto, che ha sfondato il guardrail. Un impatto violentissimo, il veicolo è poi finito fuori strada. Immediati i soccorsi. Oltre ai vigili del fuoco, sono intervenuti gli operatori dell’emergenza ma per il 69enne non c’è stato nulla da fare. Il personale medico ha prestato sul posto le prime cure del caso agli altri due feriti, con il figlio del conducente che è stato trasportato in stato confusionale al pronto soccorso di Civitanova. Più gravi le condizioni dell’altro uomo, un 65enne, a bordo dell’Audi Q5, portato all’ospedale di Ancona. Il ferito è in prognosi riservata ed è ricoverato in Rianimazione: ha riportato un trauma toracico, fratture costali multiple e contusioni polmonari multiple.

(Ultimo aggiornamento alle 11,03)

L’auto a bordo della quale viaggiavano i tre uomini

 

 

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X