La Hotsand in campo per la A1:
«Chiediamo il sostegno della città»

MACERATA - I biancorossi nel fine settimana si giocheranno l'accesso alla massima serie contro il Collecchio dopo l'1 a 1 dell'andata. Il presidente Andrea Graziani: «La concentrazione farà la differenza, per questo abbiamo bisogno della spinta del nostro pubblico»
- caricamento letture
hotsand-finale-8-650x433

I festeggiamenti al termine delle semifinali

 

di Marco Ribechi

Finale baseball per l’accesso alla massima serie, si decide tutto a Macerata. Sabato 28 (due partite alle 16 e alle 20.30) ed eventualmente domenica 29 (alle 11) la Hotsand è pronta a giocarsi il sogno A1 sul diamante di via Cioci dopo il pareggio di gara 1 e gara 2 con il Collecchio. Occorrerà vincere due dei tre matches restanti (la promozione si gioca alla meglio delle cinque partite) per raggiungere l’obiettivo che l’anno scorso è sfumato proprio all’ultimo minuto contro il Godo Ravenna. La squadra si sta preparando in particolare per riguadagnare un alto grado di concentrazione, necessario per mantenere i nervi molto saldi, forti anche delle buone prestazioni nelle gare di andata che hanno rinvigorito la squadra. C’è la consapevolezza infatti che la promozione è nelle corde dei biancorossi. «Occorrerà giocare con calma, concentrazione, senza alcuna paura, punto dopo punto, senza cercare di strafare ma cercando di sviluppare un gioco regolare ed efficace e minimizzando gli errori – spiega il presidente Andrea Graziani – sono convinto che con queste prerogative renderemo la vita difficile al Collecchio».

presidente-hotsand

Il presidente Andrea Graziani

Ma l’invito è anche a tutta la città per sostenere i colori biancorossi: «Una parte fondamentale l’avrà il pubblico, che ci dovrà sostenere dal primo all’ultimo inning – prosegue il presidente – mi auguro che lo stadio sarà pieno e che daremo una dimostrazione che il baseball a Macerata è di casa, lunga è la tradizione di questo sport nella nostra città. Chiedo a tutta la nostra gente di intervenire per accompagnarci in questo weekend che costituirà comunque una festa dello sport». Sulla stessa linea d’onda anche il manager Francesco Aluffi: «Si potrà ottenere un ottimo risultato solo se la squadra sarà unita e tutti i giocatori si sosterranno a vicenda. Sono convinto che l’unione dei ragazzi sarà l’arma vincente in questo confronto contro una squadra che non regalerà niente e che cercherà a sua volta di portare dalla sua parte la finale. Ma noi ci saremo per offrire un grande spettacolo al nostri sostenitori e per combattere punto su punto». Per la finale probabile il recupero di Bess che darà ulteriori opportunità di formazione per i maceratesi.

hotsand-finale-5-650x433

Una azione della finale di andata a Collecchio

A Collecchio lo scorso fine settimana si sono svolti i primi due match della finale con un risultato di parità di 1 a 1. Il match di gara 1 pomeridiano è stato perso al fotofinish ed il match di gara 2 in notturna vinto. Sono state due partite al cardiopalma, con una vittoria di misura per entrambe le compagini con medesimo risultato: 7 a 6 nella prima partita per i parmensi, identico risultato per i maceratesi in gara 2. La Hotsand ha fornito un’ottima prestazione e avrebbe potuto, con un po’ di attenzione in più, portare a casa il risultato pieno. Certamente l’importanza delle gare ha generato tensione in alcuni giocatori giovani e con meno esperienza e questo ha finito per influire sulle prestazioni in generale. Occorre dire che tutta la squadra è stata molto reattiva ed alla fine ha ottenuto il minimo risultato utile che si era prefissa. In gara 1 ottime prestazioni in attacco di Batista, Serrani e Lopez con due valide a testa e 1 valida per Carrera che però è stato mandato in base intenzionalmente per 3 volte, tanto era il timore del forte battitore della Hotsand. Punti segnati da Batista (3), Lopez (2) e Carrera (1). Ottime prove dei lanciatori Fracchiolla e Quattrini con 8 strike out a testa. In gara 2 solite prestazioni in attacco di Batista, Lopez e Carrera con rispettivamente 3, 2, 1 valide; altre 3 singoli per Morresi, Serrani e Cingolani. Sul monte di lancio strepitosa prestazione di Strzalka con 10 strike out ed un solo punto concesso ed ottima chiusura, anche se al cardiopalma, di Jimenez con 5 strike out.

 

 

 

Probabile il recupero di Bess che darà ulteriori opportunità di formazione per i maceratesi. Appuntamento sabato 28 presso il campo di Via Cioci a tutti gli appassionati, un appuntamento certo da non perdere con baseball di alto livello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =