La Sangiustese ringrazia Patrizi,
è 1 a 1 con il Porto Sant’Elpidio

SERIE D - Il colpo di testa del difensore nel finale del match, giocato a Civitanova, permette ai rossoblu di strappare il pareggio dopo il vantaggio ospite siglato da Maio su rigore
- caricamento letture

 

Porto-SantElpidio-Sangiustese-1-1-325x217

L’esultanza dopo il gol di Patrizi

 

Bel derby davanti ad una buona cornice di pubblico al Polisportivo di Civitanova tra Sangiustese e Porto Sant’Elpidio, entrambe reduci da una sconfitta nel turno precedente ed entrambe vogliose di ben figurare e trovare subito un pronto riscatto. Finisce in parità, con le reti siglate da Maio su rigore per gli ospiti e di Patrizi nel finale per i padroni di casa. Diversi cambi rispetto al solito nelle formazioni messe in campo dai due tecnici. Mengo rinuncia per squalifica (due giornate) all’estremo Gagliardini, schierando Giachetta (scuola Pescara) tra i pali: in avanti a riposo Ruzzier e Mandolesi, è la coppia Maio e Cuccù a provare a far male a corollario di una squadra quadrata e coperta. Anche Senigagliesi opta per diverse correzioni al suo undici di base, con Soprano e Patrizi in campo dal primo minuto ed il sacrificio di Boschetti e Niane. Prima frazione con gli ospiti in grande condizione atletica e grande spolvero: pallino del gioco molto spesso nelle loro mani e diverse occasioni create, anche scoccando il tiro da fuori area, da parte di Miccoli, Maio e capitan Cuccù. Insolitamente guardinghi i padroni di casa che nel corso dei primi 45’ non hanno mai Giachetta. Il copione sembra ripetersi identico nella ripresa con il Porto Sant’Elpidio subito pericoloso ed i rossoblù costretti ai cambi già al secondo minuto, inserendo le forze fresche e la verve di Niane e Boschetti, in luogo di Soprano e Scognamiglio. Ma è sempre la formazione ospite però ad andare vicina al vantaggio con la velocità e le triangolazioni di Cuccù e Maio, che a più riprese esaltavano i riflessi di Chiodini. A sbloccare la contesa, alla metà della ripresa, il penalty concesso per un mani in area locale, realizzato da Maio. La Sangiustese si aggrappa a Chiodini, che tiene a galla i suoi, opponendosi da campione in più riprese a tutti i tentativi ospiti di arrotondare il punteggio. Nei minuti finali, fatali la scorsa domenica, la Sangiustese trova il pari con l’inzuccata vincente di Patrizi su punizione di Pezzotti per l’1-1 finale.

Il tabellino:

SANGIUSTESE (4-2-3-1): Chiodini, Zannini (37’ s.t. Romano), Orazzo, Perfetti, Mengoni, Patrizi, Pezzotti, Scognamiglio (2’ s.t. Boschetti), Mingiano (45’ s.t. Doci), Palladini Alessio, Soprano (2’ s.t. Niane). A disp.: Raccio, Basconi, Ercoli, Cerbone, Manari. All.: Stefano Senigagliesi.

P.S.ELPIDIO (4-3-1-2): Giachetta, Morazzini (49’ s.t. Manoni), Tereziù, Nicolosi, Borgese, Monserrat, Fermani (37’ s.t. Mazzieri), Miccoli, Maio (40’ s.t. Marcantoni), Cuccù (28’ s.t. Gelsi), Frinconi (20’ s.t. Ruzzier). A disp.: Faini, Raffaeli, Mancini, Mandolesi. All.: Eddy Mengo.

TERNA ARBITRALE: Domenico Mirabella di Napoli (Giacomini di Viterbo e Gookooluk di Civitavecchia)

RETI: 23’ s.t. Maio (rig.), 43’ s.t. Patrizi.

NOTE: ammoniti: Patrizi e Romano. Corner 0-4. Recupero: 4′ (0’ + 4’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =