“Anche le statue piangono”
conquista Corto in accademia (VIDEO)

MACERATA - E' andato a Leo Mancinelli dell'accademia di Belle Arti di Bologna il primo premio del concorso che si è concluso all'auditorium Svoboda. Tra i dieci finalisti anche due dell'istituto maceratese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
AbaMc_CortoDAutore_FF-3-650x434

La direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Macerata Rossella Ghezzi

di Marco Ribechi

(foto di Fabio Falcioni)

E’ “Anche le statue piangono” il cortometraggio vincitore della quinta edizione di Corto in Accademia. La fase finale del concorso si è conclusa a Macerata nell’auditorium Svoboda dove nel pomeriggio sono stati presentati i dieci cortometraggi in gara. Scelti tra 71 partecipanti, provenienti dalle accademie di tutta Europa, hanno avuto accesso alla finalissima le rappresentanze di Italia, Croazia e Polonia. I filmati, realizzati dai giovani studenti, sono stati proiettati in successione anche in diretta streaming per poi essere esaminati e giudicati da una giuria internazionale. Il premio web a andato a “Un caffè diventato freddo” di Farzad Fattahi della accademia Albertina di Belle Arti di Torino, per lui una targa di merito.

accademia-corti-2-650x433

Xing Ya Chen

Al terzo posto con “Life in a bottle” dall’Accademia di Belle Arti di Milano Xing Ya Chen, unica tra i registi presente in sala che si è aggiudicata il premio di 300 euro. Secondo “La Favola del dente avvelenato” di Cristiano Mattei dell’Accademia di Belle Arti di Sassari. Per lui 500 euro e anche il premio della giuria demoscopica. Il primo posto invece è andato a Leo Mancinelli dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna, per lui un assegno da mille euro. Fuori dalle premiazioni i due prodotti locali dell’Accademia di Belle Arti di Macerata con Ginevra Fusari che ha presentato “Metamorfosis” e “Versus” di Simone Alvear Calderon. «E’ stato un lungo pomeriggio bello e entusiasmante – spiega Rossella Ghezzi, direttrice dell’istituto – la premiazione è stato un lavoro di assoluta oggettività e per questo ringrazio tutti i membri della giuria e anche i presenti in sala». Tra i giurati guidati proprio dalla direttrice Ghezzi il regista, sceneggiatore e produttore Alessandro Riccardi , la scenografa teatrale e cinematografica, nonché produttrice Viviana Panfili, il direttore della fotografia per il cinema e la televisione Marco Incagnoli e la Marche film commission, per l’occasione rappresentata dalla responsabile Anna Olivucci. La manifestazione, come nelle edizioni precedenti, ha ottenuto la medaglia del Presidente della Repubblica, prestigioso riconoscimento anche nella quinta edizione.

 

 

AbaMc_CortoDAutore_FF-16-650x432

La giuria

AbaMc_CortoDAutore_FF-15-650x434

Paola Taddei e Rossella Ghezzi

AbaMc_CortoDAutore_FF-14-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-13-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-12-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-11-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-10-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-9-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-7-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-6-650x434

AbaMc_CortoDAutore_FF-2-650x434

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X