facebook twitter rss

Il sindaco Ciabocco
incontra il premier Conte:
«La nostra situazione è drammatica»

SAN GINESIO - Il primo cittadino ha partecipato oggi a Norcia all'incontro operativo col presidente del Consiglio e ha avuto con lui un colloquio privato
lunedì 20 Maggio 2019 - Ore 19:59 - caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

282 Condivisioni

 

Il sindaco Ciabocco a colloquio con il premier Conte

 

La drammatica situazione in cui versa San Ginesio, con il 90 % del patrimonio pubblico ancora inagibile e con la delicata questione relativa alla realizzazione del Nuovo Polo Scolastico che, un anno fa, ha visto l’inaugurazione del cantiere e la posa della prima pietra da parte dell’Ufficio Commissariale, prontamente bloccate dal parere contrario della Soprintendenza. Sono stati questi gli argomenti affrontati dal sindaco di San Ginesio Giuliano Ciabocco  che oggi a Norcia,è riuscito ad avere un colloquio diretto e personale con il premier Giuseppe Conte.  All’incontro con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte erano presenti per il comune di San Ginesio, oltre al sindaco anche l’assessore per la ricostruzione, Giordano Saltari.
Il premier, accompagnato dal sottosegretario Vito Crimi è stato invitato nella cittadina umbra per un incontro operativo con i sindaci del territorio umbro e marchigiano e le autorità locali. Presenti anche il capo dipartimento di Protezione civile, Angelo Borrelli, il commissario straordinario per la ricostruzione, Piero Farabollini e il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli.

Il sindaco Ciabocco a colloquio con il premier Conte

«Ad oggi – si legge in una nota del Comune –  nonostante i ripetuti appelli da parte dell’amministrazione comunale, non si riescono ad avere notizie certe e rassicuranti per il futuro dei ginesini».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons
X