Consigliere vince appalto comunale,
il sindaco lo scopre: dimissioni immediate

GAGLIOLE - Terenzio Zamparini si era aggiudicato una gara per la ricostruzione del dopo terremoto. Uscirà dall'assise, il primo cittadino Botticelli ha segnalato la situazione di incompatibilità. A sostituirlo sarà Davide Martelli, primo dei non eletti
- caricamento letture

Schermata-2018-06-11-alle-00.32.46-325x274

Il sindaco Sandro Botticelli

 

Il consigliere si aggiudica un appalto comunale per la ricostruzione, il sindaco lo scopre e lui si dimette. Terenzio Zamparini, eletto a giugno nella lista “Benessere per Gagliole” con il sindaco Sandro Botticelli, abbandonerà i banchi durante la prossima assise. Per la legge non è infatti possibile essere allo stesso tempo consigliere comunale e rappresentare una ditta che si è aggiudicata un appalto del Comune. Zamparini infatti è legale rappresentante di una società edilizia che si è aggiudicata una gara d’appalto comunale legata al post terremoto. Una situazione di cui si è accorto il primo cittadino, che ha convocato Zamparini per fargli presente la situazione di incompatibilità. Botticelli ha chiesto spiegazioni e l’ha anche avvisato che se la situazione fosse rimasta immutata sarebbe iniziata la procedura di contestazione prevista dalla legge, da discutere in Consiglio. Zamparini ha rassegnato le dimissioni irrevocabili, con effetto immediato. A sostituirlo sarà Davide Martelli, primo dei non eletti.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X