Il belvedere per Maria Grazia Capulli
due anni dopo il terremoto

CAMERINO - Sarà intitolato alla giornalista scomparsa con una cerimonia che si svolgerà sabato alle 12
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

maria-grazia-capulli-2-395x450

Maria Grazia Capulli

 

L’inaugurazione era slittata a causa del sisma. Sabato, a due anni dalla prima scossa del 24 agosto 2016, sarà finalmente dedicato il belvedere della rocca Borgesca di Camerino alla giornalista Maria Grazia Capulli, morta nel 2015. «Un luogo, anche ferito, conserva, però, la sua straordinaria suggestione e, da sabato, porterà il nome della nostra Maria Grazia Capulli – dice il sindaco Gianluca Pasqui -. Perché ci manca e perché ci ha insegnato – aggiunge citando la trasmissione ideata e condotta dalla giornalista -, che “tutto il bello che c’è” nessuno potrà mai togliercelo». Il programma della giornata prevede alle 12 il saluto del sindaco e la proiezione del servizio televisivo realizzato da Capulli sul palazzo della musica e sul centro Millecolori. A seguire la proiezione del ricordo della giornalista realizzato dalla redazione del Tg2. Prenderanno poi la parola amici e colleghi per poi scoprire la targa commemorativa. Ad accompagnare la cerimonia anche la musica de “I filarmonici camerti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X