Amianto nelle macerie del sisma:
indagine al Cosmari
e su azienda che si occupa del riutilizzo

LA PROCURA ha trovato fibre del materiale nocivo mescolate ad altri rifiuti destinati alla ricostruzione. Gli inquirenti sono al lavoro per capire come ci siano finite e sulle procedure
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

gualdo-22-650x366

Macerie

 

Fibre di amianto trovate nelle macerie del terremoto destinate alla ricostruzione, sia al Cosmari che in un’azienda del Maceratese che si occupa dei trattamenti per il riutilizzo. La procura sta indagando per capire come mai ci sia la presenza di quelle fibre e sul rischio che l’amianto potesse venire riutilizzato insieme ad altri materiali. Al momento l’inchiesta è in corso e i dettagli sono coperti da segreto ma da quanto emerge alcune persone sono state iscritte nel registro degli indagati. La contestazione è di smaltimento non autorizzato di rifiuti contenenti amianto. Le indagini sono condotte dal procuratore Giovanni Giorgio. Fin qui quello che emerge dalle indagini è il fatto che al Cosmari e in una ditta che si occupa del trattamento, sono state trovate fibre di amianto insieme alle altre macerie del terremoto destinate al riutilizzo. La procedura prevede che le macerie del terremoto convergano al Cosmari dove materiali nocivi come l’amianto vengono separati. Poi, l’amianto, viene inviato ad altre aziende che si occupano del trattamento al fine della riutilizzazione. La procura vuole capire come mai l’amianto fosse insieme agli altri rifiuti del sisma e se ci fosse il rischio che tale materiale nocivo per la salute venisse poi riutilizzato. Indagini che sono partite nelle scorse settimane e dai primi riscontri in una azienda si sarebbero poi allargate. Gli accertamenti sono comunque in corso per capire se vi siano responsabilità penali.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X