Derubate mentre sono in discoteca:
ladri fanno shopping col bancomat

CIVITANOVA - Tre ragazze maceratesi sono rimaste vittime di un furto. Qualcuno ha preso dalla loro auto zaini e bancomat. Spari dal conto circa 450 euro
- caricamento letture

controlli-carabinieri-cc-archivio-arkiv-piazza-xx-settembre-civitanova-FDM-1-325x217

 

Furto all’interno di un’auto, i ladri sottraggono un bancomat e fanno acquisti al bar e prelievi al bancomat per 450 euro, derubate tre ragazze mentre ballano al Donoma. Una disavventura capitata sabato notte a tre giovanissime ragazze di Macerata di 18 e 17 anni: in serata arrivano a Civitanova per passare una serata divertente in discoteca, parcheggiano l’auto in piazza XX Settembre e lasciano gli zaini con documenti ed effetti personali nel bagagliaio della vettura, una Fiat Punto. Una volta dentro al Donoma però sul cellulare della proprietaria del bancomat trafugato arriva un sms che la informa dell’addebito di un prelievo. A quel punto le tre giovani escono dal locale e tornano all’auto. Lì l’amara sorpresa: la portiera è forzata e dal bagagliaio sono spariti gli zainetti, in uno, appunto, c’era anche il portafoglio con il bancomat e il pin per prelevare. L’sms riportava anche dove era stato fatto “shopping”: i ladri infatti avevano raggiunto il bar Giardino e lì avevano acquistato sigarette, gratta e vinci e consumato birre per 190 euro, dopo di che avevano prelevato ad uno sportello altri 250 euro per un totale di 450 euro di ammanco. Le ragazze parlano con il responsabile del bar che si ricordava bene dei tre clienti. Vista l’ora infatti e la spesa anomala i tre non erano passati inosservati. Si tratterebbe di una donna, un uomo robusto e un altro con un tatuaggio sul collo e sulla mano con due cani al seguito. Le ragazze hanno allertato la polizia e poi il giorno dopo hanno denunciato l’accaduto ai carabinieri di Macerata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X