facebook twitter rss

Nasce “Renovo”, la rete di imprese
per la ricostruzione
responsabile post-sisma

PORTO SAN GIORGIO – Il progetto prende vita da un’idea dell’architetto Paolo Capriotti, professionista specializzato da anni nel settore degli appalti, con l’obiettivo di riunire in un’unica struttura tutte le professionalità e competenze
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

0 Condivisioni

 

La nascita ufficiale di Renovo al David palace hotel

Ieri al David Palace Hotel di Porto San Giorgio è nata ufficialmente “Renovo”, la nuova rete d’imprese che riunisce oltre 70 imprenditori locali del settore edile, con l’obiettivo di ricostruire responsabilmente il territorio distrutto e compromesso dal sisma.

Il progetto prende vita da un’idea dell’architetto Paolo Capriotti, professionista specializzato da anni nel settore degli appalti, con l’obiettivo di riunire in un’unica struttura tutte le professionalità e competenze nel difficile compito della ricostruzione.

“La rete Renovo, dal latino rinnovare – riprendere, è rappresentata per lo più – fa sapere lo stesso Capriotti – da aziende marchigiane e umbre, specializzate in tutti i settori del recupero del patrimonio edilizio.

Ne fanno parte aziende specializzate in costruzione e manutenzione, adeguamento sismico, restauro opere d’arte ed edifici storici e di culto, per passare al settore archeologico, impiantistica, costruzione strade, grandi demolizioni, strutture in acciaio e in legno e tutte le varie attività accessorie all’edilizia. Il progetto nasce dall’esigenza di mettere insieme le diverse esperienze del settore, per unire le molteplici sinergie con le diverse specializzazioni e le professionalità tecniche, al servizio del territorio marchigiano ed umbro, martoriato dal sisma, tramite uno strumento snello, elastico ed efficace come la rete.

Tra gli ulteriori obiettivi del progetto c’è quello di dare assistenza gratuita alla pratica di contributo, fare proposte di semplificazione normativa agli organi competenti, combattere ed evitare lungaggini burocratiche, creare occupazione e rilancio socio-economico nei territori colpiti.

I Principi su cui si fonda la rete sono quindi:
La Territorialità. La rete è formata solo da imprese con sede nei luoghi colpiti dal sisma, ciò non solo comporta un’attenzione particolare all’identità territoriale, ma getta le basi per la ripresa delle attività economiche delle zone colpite.

La Responsabilità e L’Etica. La rete assicura interventi di ricostruzione a regola d’arte che danno priorità alla sicurezza e alla prevenzione del rischio sismico ma anche la valorizzazione culturale degli edifici storici e la capacità di ascoltare la committenza.

La Sostenibilità. Con la ricostruzione, Renovo promuove un’edilizia sostenibile per migliorare la qualità della vita dei cittadini, diminuire il consumo di energia, dare maggior valore alle case ponendo particolare attenzione all’intera vita del prodotto edilizio: dal reperimento delle materie prime ai processi produttivi dei materiali, al recupero e alla riciclabilità dei materiali stessi; coniugando le esigenze e l’evoluzione dell’edilizia, con il rispetto dell’ambiente, del territorio e della salute dell’uomo”.

Sostieni Cronache Maceratesi

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Maceratesi lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Cm impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se sei uno dei 90mila che ci leggono tutti i giorni (sono circa 800mila le visualizzazioni giornaliere), ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597 - CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A - Intestatario: CM Comunicazione S.r.l


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X