Caso Peppina bis:
casetta abusiva, scatta il sequestro

MUCCIA - Sigilli ad una abitazione in legno che era in fase di edificazione ma senza i necessari permessi. Una vicenda che per certi aspetti ricorda quella della 95enne di Fiastra
- caricamento letture

 

Peppina_Fiastra_FF-3-1-650x433

Un mezzo dei carabinieri forestali

 

di Gianluca Ginella

E’ quasi un Peppina bis ciò che è avvenuto a Muccia nei giorni scorsi. La somiglianza dei due casi sta nel fatto che una casetta è stata edificata senza i necessari permessi dopo che la casa principale era stata danneggiata dal sisma e che per questa ragione la procura di Macerata ha chiesto e ottenuto dal gip il sequestro preventivo. La casetta, che era in fase di costruzione, si trova in località Massaprofoglio, a Muccia, nella zona dei piani di Colfiorito. La storia però diverge perché la casetta non era destinata a viverci, almeno da quanto emerge, ma a periodi di villeggiatura.

Sigilli ad una casetta in legno in località Massaprofoglio. La struttura era in corso di edificazione ma, da quanto emerge dai rilievi svolti dai carabinieri forestali, la proprietaria, una romana di 68 anni, non aveva i necessari permessi per costruirla. Inoltre la casetta violerebbe il vincolo paesaggistico che tutela i piani di Colfiorito. Si tratta di una casetta in legno di 48 metri quadrati che la proprietaria, da quanto emerge, aveva fatto costruire dopo che la sua casa, che usava per trascorrervi periodi di vacanza, era stata danneggiata dal terremoto ed ora è inagibile. Per sopperire a questo la proprietaria aveva deciso di edificare la nuova cassetta. Ma gli accertamenti dei carabinieri forestali sulla regolarità della documentazione presentata hanno fatto sì che la procura chiedesse, e ottenesse dal gip, il sequestro della struttura in legno. La vicenda richiama quella di Giuseppa Fattori, 95 anni, la cui casetta era stata posta sotto sequestro dal gip perché era stata edificata senza i necessari permessi. Un caso che aveva fatto il giro d’Italia sino ad arrivare in parlamento con il decreto legge, cosiddetto, Salva Peppina, che ha avuto il sì del Senato. Tra l’altro, proprio domani, è atteso l’arrivo del leader della Lega Matteo Salvini, che sarà a Fiastra per una visita all’anziana.

 

 

Salvini torna da Peppina



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X