Teuco, scena muta della proprietà
Lo spettro del fallimento
sul futuro di 142 lavoratori

MONTELUPONE - Nell'incontro con sindacati e Regione, la dirigenza non ha fornito alcuna risposta. D'Alessandro: "Il timore è che sia in atto un gioco a ribasso per svuotare l'azienda e venderla come una scatola vuota". Con i dipendenti anche i sindaci dei tre comuni interessati, Acquaroli: "Vogliamo risposte concrete e trasparenza". Il presidio davanti allo stabilimento continuerà per tutta la settimana
- caricamento letture
incontro-teuco

Il sit-in dei lavoratori

incontro-teuco1-325x183

 

Teuco: nessuna certezza sul futuro dei 142 dipendenti. Oggi si è svolto un incontro nello stabilimento di Montelupone tra la proprietà (Certina Holding per l’80% e Fimag per il 20%), i sindacati e l’assessore al Lavoro della Regione Loretta Bravi. I lavoratori hanno organizzato un sit-in all’esterno, ma hanno atteso invano. L’esito del faccia a faccia non ha prodotto alcun risultato che possa far ben sperare per il futuro. E’ vero che da un lato sembrerebbe esserci un’azienda pronta ad acquistare la Teuco, ma con quali modalità ancora non è dato sapere. Non è detto, per esempio, che mantenga tutte le maestranze.  Per questo i sindaci di Montelupone, Recanati e Potenza Picena hanno preteso risposte, ma la proprietà si è trincerata nel solito silenzio. “Vogliamo risposte concrete e trasparenza. Stiamo parlando di oltre un centinaio di famiglie ed è troppo tempo che si temporeggia”, ha commentato Francesco Acquaroli, sindaco di Potenza Picena. Al termine del sit-in i dipendenti si sono riuniti in assemblea. C’è molta agitazione e la paura è che da un giorno all’altra possa essere dichiarato il fallimento. “La situazione è tesa – spiega Vincenzo D’Alessandro, rappresentante sindacale – il timore è che sia in atto un gioco a ribasso per svuotare la Teuco e venderla come un contenitore vuoto. Per rendere l’idea, ci sono un sacco di rifiuti industriali da smaltire che sono fermi in giacenza in un angolo del capannone, e non vengono portati via, perché l’azienda che doveva occuparsene deve ancora riscuotere vecchi pagamenti”. Intanto i lavoratori continueranno il presidio davanti all’azienda per tutta la settimana, mentre per la prossima non è escluso venga organizzata una vera e propria manifestazione.

(Em. Add.)

incontro-teuco2-366x650

teuco

I rifiuti accatastati ancora da smaltire

teuco1-650x488



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =