Rinasce la Sira Cucine:
marchio acquistato dalla Vismap
“Pronti a conquistare il mercato”

TREIA - Risorge la storica azienda fallita qualche anno fa: sabato prossimo taglio del nastro con il presidente di Confindustria Boccia. Pesarini: "Questa operazione rappresenta una grande soddisfazione per noi, ci sentiamo promotori di politiche industriali del nostro territorio"
- caricamento letture
sira

La Sira nello stabilimento di via Milano 6

 

pesarini-1-400x334

Gianluca Pesarini

 

di Giovanni De Franceschi

La Sira Cucine rinasce e punta a conquistare di nuovo il mercato. Il marchio della storica azienda di Treia, fallita e al centro di controverse vicende societarie e giudiziarie, è stato acquistato dalla Vismap srl. E sabato prossimo è previsto il taglio del nastro nello stabilimento di via Milano 6, sempre a Treia ovviamente. Ospite d’onore sarà il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, che usando le sue stesse parole, terrà “il battesimo per una brillante crescita aziendale”. “Noi della Vismap – spiega Gianluca Pesarini, che è anche presidente di Confindustria Macerata  –  abbiamo rilevato il marchio perché  è presente sul mercato da 50 anni e ha fatto la storia delle cucine componibili. E’ un brand riconosciuto, sia a livello nazionale  che a livello internazionale. Abbiamo iniziato un anno fa, mettendo sul campo l’idea imprenditoriale per poi sviluppare tutto il processo. Abbiamo creato listini, campionari e cataloghi, mentre con l’ufficio marketing abbiamo iniziato la promozione (www.siracucine.com, è il sito dell’azienda), per essere definitivamente operativi sul mercato sabato 8 luglio. Questa start-up che abbiamo definito “Sira Cucina-La tradizione che rinnova” ci vedrà protagonisti con quattro caratteristiche principali: design innovativo, rapporto qualità-prezzo altamente competitivo, attenzione all’ambiente, e un servizio che andrà a diventare concentrico intorno al cliente”.

vinaccia-sira

Pierluigi Vinaccia, responsabile design Sira

Pesarini non si sbilancia sul costo complessivo dell’investimento, qualche centinaia di migliaia di euro comunque tra marchio, macchinari, sistemi informatici e interventi strutturali per creare all’interno della Vismap uno spazio alla Sira Cucine. Tre i dipendenti già assunti, che provengono dal management della vecchia azienda: un responsabile tecnico commerciale, un responsabile reparto e in linea con l’idea di industria 4.0, un informatico che permetterà di convertire dall’analogico al digitale i vari processi aziendali. “Questa operazione  – ha aggiunto Pesarini – rappresenta  per noi  una grande soddisfazione, in quanto ci sentiamo promotori di politiche industriale del nostro territorio.  Far rinascere Sira Cucine per noi di Treia equivale a un’operazione made in Italy Treia su Treia, proprio in un momento in cui i marchi vengono rilevati da aziende straniere. L’idea è di partire come brand e di vedere poi dove possiamo arrivare”. Per quanto riguarda il design della nuova linea di Sira Cucine l’idea è semplice: rinnovare partendo dalla tradizione. “Abbiamo studiato – spiega l’architetto Pierluigi Vinaccia dello studio Mod’A – la Sira e il suo passato, le sue radici e siamo ripartiti da lì per prendere quelle caratteristiche e portarle ai giorni nostri. E’ stato quindi un percorso creativo finalizzato a pianificare un presente e un futuro importante, per portare Sira al livello in cui si dovrebbe trovare”. 

sira1

sira3-650x520

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X