Quartine ed altre rime comiche
nel dialetto maceratese

MACERATA - Il campionario "grasso" dei modi di dire dei nostri nonni

- caricamento letture
Mario-monachesi-2-392x400

Mario Monachesi

 

di Mario Monachesi

Quello che segue è il campionario “grasso” dei modi di dire dei nostri nonni. Un tempo erano tutti “fiji de parlà’ chjaro”. Anche stavolta ho attinto da Ginobili, Principi e dalla mia personale raccolta fatta sul campo.

 

 

 

 

Tiriralla, tiriralla
lu prete sòna, la sèrva valla,
e se vede che je va vòna
lu prete valla, la serva sòna.
Quanno vede che je va trista
lu prete sòna, la sèrva pista,
quanno vede che je va arda
la sèrva sòna, lu prete sarda.

E la bella mulinara
s’è ‘mbegnàta la collana,
e la fija ch’è più bbella
la raticola e la padella.

Lu condadì’ ‘de bbonu
lu condadì’ sa ll’arte:
je freca a lu patró’
più de ‘na mènza parte.

O ma’, no’ mme lu dà’ u’ mmaritu tappu:
ce vò’ la scala pe’ salì’ lu lettu;
ce vò’ la scala de dódece pire (dodici pioli),
se nnò lu tappu non ce pò salire.

Lu caru Municipiu nostru, intando,
vòle per d’ogni casa un cacatore (gabinetto):
ma dateci a mmagnà’, per Cristo Sando!
Se no’ mmagnimo che cachimo, ir còre?

Guarda se cquando è stupeta la donna!
Ci-ha li pomi in bètto e no’ li magna:
quanno pija maritu je li conzegna.

Fate la carità a ‘stu pòru tuntu
che s’adè sbajatu a fa lu cuntu
je paria de murì’ anno
‘mmece campa pure ‘st’anno.

Occhj vassi e còre cuntritu,
la vizzòcca cerca maritu.

Tu iersera me dicisti
che vinivi e non vinisti.
Tutto questo non me ‘mbòrta,
non sò’ brutta e non sò’ storta
ma se tu me voi lassà’
‘n’antru prontu agghjià ce stà.

O Mariuccia tutta ‘nfarinata,
se quanto te stà vè’ quessa farina!
Se non ce fosse mammeta li ‘n casa
te la virria a dà’ ‘na sgrullatina.

Quanno lu culu co’ la rajó’ condrasta,
végne lu culu, la rajó’ non basta.

Se dicia a ttembu andicu
che se pisciava da lu muricu (ombelico)
s’è cambiata la stajó’
ogghj piscimo un parmu più gghjó.

Mamma m’ha ditto de non da’ rètta a li virbi
perché li virbi te manna a casa tardi.

Che ce ne fai dell’omminu ciuchittu,
che monda su lu lettu comme un gattu.
È la ruvina de lu pajaricciu.

Quaranta mulinari, quaranta macellari, quarant’osti
fa cento e venti ladri justi.

Lu cambanì de Pisa torce e ppènne,
il vendo ji fa comme a le donne:
prima dice de no, po’ resta ferme.

Giovanettuccio de tante regazze,
tu fai come le rose su le fratte:
fa tanda viguria pó’ crepa tutte.

Quanno che tu vvenivi a ccasa mia,
la mejo sediolina era la tua,
addè non ce l’ho più, l’ho data via,
l’ho data a un caporà’ de fanderia.

Porca miseria, candava li grilli,
quanno vidia le stoppie a bbruscià’!
Porca miseria candava le vèlle,
quanno vidia le vrutte a spusà’.

Pe’ ‘na visitata a lu maritu,
‘na toccatella con un ditu;
s’adè la moje visitata,
ce va a ttarbu ‘na mesata!

Vojo pijà’ mmarito mèzzo matto,
se non ci-ha lu judiziu je lu metto
o veramènde je lo lèvo de fatto.

Finènde la vocca pija e lu culu rènne,
un gorbu a le midicine e a chj le vénne!

Dio ce ne scambi dell’acqua, lu focu e lu vendu,
de li frati for de convendu,
de lo vino che puzza de muffa,
de la donna che porta la ciuffa,
e le donne le porta tutte,
tando le vèlle, comme le vrutte.

Lui – Giovanettuccio de la pertecara
vuttelo un zurgu joppé ‘ssa pianura.
Lui – Se tte ce mitti tu, bella, per mira,
te lo faccio vedé’ che ddirettura.

Lui – Sta fferma, cocca vèlla, e non te mòve:
come me rnòo la tua, è vvindinove!
Lei – Prego Dominiddio che tte ce rréndra:
se cce bbocca lu tua, ne condo trenda!

Se non zai fa’ ll’amó’, non de cce mette!
Và’ co’ lu rusignolu tra le fratte,
o a ffa’ chjucchjurubiù co’ le cioette.

Stretta la foja,
larga la via,
dite la vostra,
c’ho ditto la mia
e se tte pare troppo corta
pija lu nasu e facce la jonda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
Podcast
Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X