Italvolley show a Rio,
arrivano medaglie a Macerata

SOGNO OLIMPICO - Gli azzurri superano al tie break gli Usa e accedono all'atto finale della competizione brasiliana. Medaglia sicura per i maceratesi Medei (vice allenatore) e Carancini (scoutman). Festa in casa Lube: anche Blengini (allenatore) e Juantorena in lizza per l'oro
- caricamento letture
Gianlorenzo Blengini con la maglia azzurra

Gianlorenzo Blengini con la maglia azzurra

 

di Andrea Busiello

L’Italvolley centra la finale olimpica. Gli azzurri battono 3-2 gli Usa al termine di una semifinale entusiasmante e adesso attendono di conoscere il proprio avversario per l’ultimo atto in programma domenica alle 18.15 a Rio (stanotte l’altra semifinale tra Brasile e Russia). In festa i due maceratesi della truppa azzurra: il vice allenatore Giampaolo Medei e lo scoutman Matteo Carancini. Altri due tesserati Lube andranno sicuramente a medaglia: l’allenatore azzurro (e biancorosso) Gianlorenzo Blengini e il bombardiere Osmany Juantorena. Per l’americano Chistenson ci sarà la finale per il terzo e quarto posto per conquistare il bronzo olimpico.

Giampaolo Medei

Giampaolo Medei

LA CRONACA – Il primo set è emozionante dall’inizio alla fine. Gli americani giocano su ritmi alti e riescono a portarsi avanti fino al 23-19 quando Ivan Zaytsev prende la squadra sulle spalle e con una serie in battuta straordinaria porta il parziale ai vantaggi. Il punto decisivo degli azzurri lo firma l’ace di Birarelli per il 30-28. Nel secondo set parte forte la formazione di Blengini che si porta a un passo dal 2-0 ma il finale di set è tutto di marca americana: 28-26 e parità. Il terzo set è un monologo di Christenson e soci: gli azzurri subiscono il contraccolpo psicologico del rush finale del set precedente e perdono 25-9 il parziale. Nel quarto set gli Usa vanno avanti fino al 22-19 poi con Zaytsev al servizio cambia tutto: 25-22 e contesa al tie break. Nel set decisivo gli azzurri partono avanti (8-6) e non cedono un centimetro: il muro di Buti chiude la sfida 15-9 e porta l’Italia alla finale olimpica.

Osmany Juantorena

Osmany Juantorena con la maglia della Lube

Il maceratese Matteo Carancini

Il maceratese Matteo Carancini



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X