Vespe da tutta Italia al Foro Boario
per l’Audax Marche, 500 km in 13 ore

MACERATA - Il 16 e 17 luglio la città ospiterà uno degli eventi più importanti d'Italia dedicati al veicolo a due ruote. Un percorso circolare per tutta la regione con partenza e ritorno a Villa Potenza. Tra i piloti di casa in lizza per il titolo nazionale il tolentinate Riccardo Lombardelli. Quirino Inverni del Vespa Club: "Sarà un appuntamento avvincente dedicato a appassionati e curiosi. E' un'edizione unica con tante novità tutte da scoprire, la prossima sarà tra 14 anni"
- caricamento letture
6 piloti maceratesi vespa

Sei piloti del team maceratese

 

10 VESPE PADANE

Un veicolo del team Vespe Padane

di Marco Ribechi

Macerata farà da scenario a una delle più belle e appassionanti competizioni vespistiche nazionali. Il 16 e il 17 luglio l’appuntamento che tutti gli appassionati di due ruote e motori non possono assolutamente mancare. La 12a Audax Marche, una gara di regolarità non stop che porterà 150 piloti di tutta Italia a sfrecciare a bordo dei loro mezzi per le strade della regione in un percorso di 500 chilometri che toccherà tutti i punti di maggior interesse del territorio. In gara per il titolo anche il beniamino di casa, Riccardo Lombardelli. L’evento si inserisce nel calendario delle sei competizioni Audax nazionali che costituiscono il campionato italiano delle rievocazioni storiche del noto marchio di Pontedera, divenuto mito planetario.

7 VINTAGE vespa

Una vespa Vintage

La gara notturna, organizzata dal Vespa club Macerata in collaborazione con tutti i 14 vespa club delle Marche, si prospetta come qualcosa da ricordare a lungo. Sia perché l’evento straordinario cade nel 70° compleanno del veicolo a due ruote, sia perché in questa edizione ci sono alcuni cambiamenti tecnici mai provati prima d’ora in tutto il panorama nazionale. «Grazie ai tantissimi volontari che si sono impegnati per la realizzazione dell’evento – spiega Quirino Inverni, consigliere del Vespa Club – abbiamo potuto adottare soluzioni innovative che siamo sicuri piaceranno molto ai concorrenti e al pubblico. Per prima cosa abbiamo vietato l’uso del navigatore satellitare, i piloti avranno a disposizione un road book come si usava negli anni ’50. Dovranno seguire il percorso segnalato lungo le strade della regione: gli incroci più complicati saranno segnalati dai nostri collaboratori. Poi abbiamo creato un sistema di check point innovativi che oltre all’utilità nel prendere i tempi individuali permetterà al pubblico di ammirare i veicoli in tutta la loro bellezza».

audax vespe marche 2016 2

Una vespa con la tabella di marcia incollata sul manubrio

Sabato 16, dalle 21 le vespe saranno esposte al Foro Boario con ingresso libero, a disposizione di curiosi e intenditori per scattare una fotografia o chiedere qualche utile informazione tecnica. Alle 23 inizieranno le partenze: ogni 30 secondi un nuovo veicolo si getterà nella gara fino a mezzanotte e mezza circa, quando partirà l’ultimo pilota. 13 ore di curve, pieghe e accelerazioni per toccare tutte le province marchigiane, da Urbino ad Ascoli passando nei borghi più belli, affrontando salite mozzafiato e le splendide strade dei monti Sibillini per poi ritornare all’ora di pranzo al punto di partenza, cioè il centro fiere di Macerata. «Abbiamo voluto fare le cose in grande – aggiunge Inverni – L’Audax Marche viene organizzata ogni anno da un club diverso, questo significa che ritornerà a Macerata tra circa 14 anni. E’ un’occasione unica per vedere i rari modelli faro basso, prodotte nel ’51 e nel ’52. Sarà curioso individuare le soluzioni che adotteranno i proprietari per aggiungere dei fari supplementari visto che la gara è in notturna e l’illuminazione che riesce a fornire questo modello non è molto ampia. Inoltre ci saranno diverse Gs del ’58 e del ’59».

vespa

Il percorso della 12a Audax Marche

Tra le categorie che saranno premiate anche quella Expert, con i piloti già campioni di altre edizioni che mirano a vincere il titolo italiano. Tra i favoriti per l’Audax Marche, in lizza anche per la classifica generale, c’è Riccardo Lombardelli di Tolentino, che nelle ultime settimane ha battuto la regione per studiare i possibili percorsi. Ogni pilota iscritto riceverà una placca ricordo speciale con scritto il suo nome, proprio come quelle che si applicavano sullo scudo delle vespe negli anni d’oro. «La vespa è una passione – conclude Inverni – accomuna tante persone che ogni anno macinano chilometri a bordo dei loro mezzi. Non importa quanti modelli si possiedono oppure l’anno di fabbricazione, l’importante è viaggiare con gli amici e vivere delle esperienze indimenticabili. Con l’attività del vespa club ci auguriamo di avvicinare sempre più giovani a questo splendido mezzo che non conosce gli effetti del tempo e da 70 anni è nel cuore di ogni italiano. Un ringraziamento speciale al nostro presidente Alberto Antonelli che ha reso possibile l’organizzazione della manifestazione a Macerata». Per maggiori informazioni consultare il sito del Vespa Club Macerata.

audax

Il manifesto della 12a Audax Marche

 

vespa con serbatoio supplementare

Una vespa con serbatoio supplementare

4 VESPA GT

Una vespa Gt

5 piloti in partenza vespa

Alcuni piloti alla partenza di un’altra competizione Audax

9 VESPA 200 RALLY BELGA

Una vespa 200 Rally Belga

audax vespe marche 2016

Momenti di svago durante un raduno

audax vespe marche 2016 3

Il manubrio di una vespa

1 audax pagliare del tronto ( AP ) vespa

Un passato evento Audax a San Benedetto

3 una bella 150 sprint veloce vespa

Una 150 sprint veloce

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X