Cinque consiglieri contro Costamagna,
depositata mozione di sfiducia

CIVITANOVA - Pier Paolo Rossi, Belinda Emili (Prc) e l'intero gruppo de La Nuova Città Piero Gismondi, Paolo Rachiglia e Marco Dolci, hanno sottoscritto e protocollato un documento in cui si chiede di far decadere il presidente del consiglio. Le motivazioni sono ragioni di carattere tecnico e non politico
- caricamento letture
Il presidente del consiglio Ivo Costamagna durante un momento concitato

Il presidente del consiglio Ivo Costamagna durante un momento concitato

di Laura Boccanera

Sfiducia a Costamagna, protocollata oggi la richiesta in Comune. Porta la firma di 5 consiglieri di maggioranza la mozione di sfiducia al presidente del consiglio comunale. Tra le motivazioni che hanno portato i membri della maggioranza a chiedere il decadimento di Costamagna ragioni di carattere tecnico e non politico, legate alla gestione del consiglio comunale. A sottoscrivere il documento che suona come un “ammutinamento” Pier Paolo Rossi, ex capogruppo di Uniti per cambiare, recentemente fuoriuscito in polemica, Belinda Emili di Rifondazione comunista e i tre consiglieri della lista La Nuova Città Piero Gismondi, Marco Dolci e Paolo Rachiglia. Tra i consiglieri firmatari però le bocche sono cucite, nessuno spiega le ragioni del gesto di rottura che doveva, almeno per il momento, rimanere segreto. La mozione ora potrebbe essere discussa già nel prossimo consiglio comunale. Rimane fuori il Pd che non si è schierato sulla vicenda legata alla fuoriuscita di Rossi. Nel documento vi sarebbero indicate alcune presunte anomalie rispetto al regolamento comunale, nella gestione del consiglio comunale. Errori veri o presunti che potrebbero costare la testa di Costamagna, o che comunque aprono un problema per il sindaco che dovrà affrontare il malcontento dei suoi nell’ultimo anno di mandato, prima delle elezioni del 2017.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X