Stroncato nel sonno,
ex barista muore a 38 anni

MACERATA - Roberto Giulianelli è stato trovato senza vita nella sua casa di Villa Potenza dalla madre. La sua famiglia per 20 anni ha gestito il bar della frazione. Il giovane lascia i genitori e la sorella. Probabilmente un problema cardiaco all'origine del dramma. Il funerale è stato fissato per il 27 aprile alle 15,30 nella chiesa del Santissimo Crocifisso
- caricamento letture
Roberto Giulianelli

Roberto Giulianelli

 

di Claudio Ricci

Dramma a Villa Potenza, 38enne muore nel sonno. A trovarlo la madre che nelle prime ore di questa mattina era andata a svegliarlo perché il giovane, Roberto Giulianelli, ex barista, doveva partecipare ad una gara di pesca, la sua passione. La morte sarebbe legata ad un problema cardiaco. Molto conosciuto nella frazione maceratese, per anni ha gestito il bar del centro di Villa Potenza.

E’ alle 5,30 di questa mattina che il corpo senza vita di Roberto Giulianelli è stato trovato dalla madre, Patrizia, che era entrata nella sua stanza per svegliarlo. Il giovane era coricato nel suo letto, nella casa di via Troili, dove viveva con la sua famiglia. La donna era andata a cercare il figlio perché a quell’ora avrebbe già dovuto essere in piedi per partecipare ad una gara di pesca sportiva. Ma il 38enne non si era ancora alzato. Così la madre è entrata nella sua stanza e ha fatto la drammatica scoperta. La donna poi ha chiamato i soccorsi. Sul posto è intervenuta la guardia medica. Ma ormai per il giovane non c’era nulla da fare, un malore lo ha stroncato durante la notte. Probabile che si sia trattato di un arresto cardiaco. I familiari di Roberto comunque lo ricordano come una persona sana che non aveva mai avuto particolari problemi di salute. Gli operatori della guardia medica non hanno potuto fare altro che dichiarare la morte del 38enne. Un giovane che era molto conosciuto a Villa Potenza, dove questa mattina la notizia di ciò che gli era accaduto si è subito diffusa. Giulianelli insieme ai suoi genitori, Patrizia e Attilio, e alla sorella Milena, fino al 2005 ha gestito il bar della frazione, quello che oggi si chiama Caffè per caso. La famiglia del 38enne ha gestito l’attività per 20 anni, dal 1985. Il giovane, dopo aver smesso di fare il barista aveva iniziato a lavorare come imbianchino in una piccola impresa. Questo fino a quattro anni fa. Poi aveva iniziato a lavorare in proprio, sempre come imbianchino. Contemporaneamente si dedicava al suo grande hobby: quello della pesca sportiva. Una passione che Roberto condivideva con gli amici dell’associazione Top Team di Montecassiano. Anche questa mattina avrebbe dovuto svegliarsi per andare al lago. Giulianelli non era sposato e non aveva figli.

Il funerale è stato fissato per il 27 aprile alle 15,30 nella chiesa del Santissimo Crocifisso di Villa Potenza.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X