Castori firma il miracolo Carpi
Storica promozione in serie A

IL SOGNO SI AVVERA - L'allenatore di Tolentino ha festeggiato questa sera l'incredibile risultato. E' la sua nona promozione, la prima nella massima serie. L'anno prossimo la piccola realtà emiliana debutterà nell'olimpo del calcio italiano
- caricamento letture
Il presidente del Tolentino Fabio Mazzocchetti e Fabrizio Castori subito dopo la matematica promozione in serie A del Carpi

Il presidente del Tolentino Fabio Mazzocchetti e Fabrizio Castori subito dopo la matematica promozione in serie A del Carpi

 

di Marco Cencioni

Fabrizio Castori centra l’ennesimo risultato della sua splendida carriera da allenatore. Il più importante: il “suo” Carpi è in serie A, promosso per la prima volta nella storia grazie al pari casalingo a reti bianche ottenuto questa sera al “Cabassi” contro il Bari. In sei anni la formazione emiliana ha compiuto una scalata da record, passando dalla serie D all’olimpo del calcio italiano. Gran parte di questo autentico miracolo sportivo, è merito dell’allenatore nato a San Severino, ma tolentinate d’adozione. Per Castori questa è la nona promozione, la prima nella massima serie calcistica italiana. Dopo un paio di annate sfortunate il mister ha sposato in estate il progetto della società guidata dagli imprenditori Bonacini, Marani e Caliumi: il sodalizio biancorosso cercava una tranquilla salvezza, l’allenatore marchigiano l’ha portato in serie A. Castori ha puntato tutto, di comune intento con la proprietà, sui giovani, su un’idea di calcio ben precisa, tutta basata sul lavoro e sull’identità di un gruppo. Quello da lui plasmato a sua immagine e somiglianza. Questa la vera forza che ha permesso il miracolo. Più dei gol del bomber Jerry Mbakogu, più del sistema di gioco che esalta i velocisti del 4-4-1-1 è stata la sapiente guida del mister ad unire la squadra, a farla diventare una corazzata capace di imporsi con autorità in un campionato difficile ed impegnativo come quello cadetto. Formazione grintosa, compatta, quadrata e capace di sapersi sacrificare con umiltà, il Carpi rappresenta la vera favola del calcio italiano degli ultimi anni e, come tutte le favole, ha avuto, oggi, il suo lieto fine. Dopo la gara di stasera e l’esultanza in campo, la squadra sta festeggiando su un pullman scoperto insieme ai suoi tifosi in piazza Martiri, cuore della città: si prospetta una lunga notte che a Carpi non dimenticheranno mai.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X