Figuraccia Matelica, tre sberle dal Chieti

SERIE D - Partita subito in discesa per gli abruzzesi con il gol in apertura di Broso. La doppietta di Esposito mette la parola fine al confronto
- caricamento letture
Una fase del match d'andata tra Matelica e Chieti

Una fase del match d’andata tra Matelica e Chieti

di Sara Santacchi

È ufficialmente mal di trasferta per il Matelica che torna da Chieti con i cerotti a causa del 3-0 inflitto dagli abruzzesi. Apre subito Broso, ma è il solito Esposito il mattatore della gara che cinico e spietato colpisce nel momento migliore i biancorossi distruggendo così una dopo l’altra le speranze di riacciuffare la gara. La cronaca: mister Bartoccetti cambia modulo e si affida a un più offensivo 4-4-2 con Borgese e Lazzoni a centrocampo mentre Ferretti e Ambrosini sono l’inedita coppia offensiva. Partita subito in discesa per i padroni di casa che al 1′ vanno in vantaggio con Broso tutto solo in area, al quale non resta che infilare il vantaggio. All’8 ancora pericoloso il Chieti con Orlando in area piccola, ma Spitoni in tuffo si salva in angolo. Il Matelica si da una scrollata e ci prova Ferretti al 14′ ma Placidi non si fa sorprendere. Poi è ancora il Chieti al 20′ sullo sviluppo di un calcio di punizione di Orlando, Spitoni salva tutti. Il Matelica cresce e al 33′ bell’assist rasoterra di Mangiola per Ambrosini in area che impegna Placidi. Replica di testa Ambrosini sul corner che segue, ma Placidi trattiene. Matelica vicino al pareggio al 38′: cross di Iotti da destra, Ferrretti di testa tutto solo davanti al portiere spedisce la sfera ad accarezzare il palo. Nel momento migliore dei biancorossi Esposito inserisce il turbo così fa le prove al 41′ con gran giocata di Esposito che strappa gli applausi di tutti: scarta dalla tre quarti campo avversaria un giocatore alla volta portando si in area a cercare la porta, ma Spitoni in tuffo miracoleggia. Poi al 44′ si procura un prezioso calcio di rigore che realizza chiudendo il primo tempo sul 2-0. Nella ripresa è subito Esposito a chiudere praticamente i conti. Salta Ranucci agilmente e a tu per tu col portiere infila il 3-0. La girandola di cambi del Matelica non cambia il risultato nonostante Ambrosini ci provi fino all’ultimo colpendo anche una traversa all’81’. Finisce così. Il Matelica si vede scavalcare dal Chieti e scivola al settimo posto, in attesa della gara da recuperare contro il Campobasso, mercoledì.

il tabellino:

CHIETI: Placidi 6, Del Grosso 6.5(79′ Rapino), Giron 6, Di Pietro 5.5, Sbardella 6, Prinari 6 (85′ Napoli s.v.), Maschio 6, Broso 6.5 (76′ Diop S.v.), Esposito 8, Orlando 6. All: Ronci.
MATELICA: Spitoni 6, Ranucci 5, Benedetti 5, Lazzoni 6 (65′ Moretti), D’Addazio 6.5, Gilardi 5.5, Iotti 6, Borgese 5,5, Ferretti 5 (69′ Jachetta 5,5), Ambrosini 6, Mangiola 6 (67′ Lanzi 5.5). All : Bartoccetti.
Arbitro: Citatella
Marcatori: 1′ Broso; 45′ (rig) 47′ Esposito.
Note: spettatori circa 500. Ammoniti: Borgese, Ferretti, Spitoni, Ranucci, Moretti, Pinari. Angoli:2-2. Recupero 1’+4′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =